Virgilio, Eneide: Libro 01 - DESTINO DEGLI ENEADI, pag 2

Virgilio, Eneide: Libro 01 - DESTINO DEGLI ENEADI

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 01 - DESTINO DEGLI ENEADI

hic tibi fabor enim, quando haec te cura remordet, longius et volvens fatorum arcana movebo bellum ingens geret Italia populosque ferocis contundet moresque viris et moenia ponet, tertia dum Latio regnantem viderit aestas ternaque transierint Rutulis hiberna subactis Orbene qui ti parlerò, poichè questo affanno ti tormenta,e più lontano meditando i misteri dei fati (li) manifesterò:farà una grande guerra in Italia e distruggerà popoli fieristabilirà leggi e mura per gli ero finchèla terza estate lo vedrà regnante sul Lazioe passeranno tre invern sconfitti i Rutuli
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 06 - VESTIBOLO DELL’ADE

at puer Ascanius, cui nunc cognomen Iulo additur Ilus erat, dum res stetit Ilia regno, triginta magnos volvendis mensibus orbis imperio explebit, regnumque ab sede Lavini transferet, et Longam multa vi muniet Albam Ma il fanciullo Ascanio, cui è aggiunto il nome Iulo(era Ilo, fin che la realtà ilia restò al potere)compirà trenta grandi giri (del sole, anni) di potere,passando i mes e trasferirà il regno dalla sededi Lavinio, e munirà Alba Longa di grande potenza
hic iam ter centum totos regnabitur annos gente sub Hectorea, donec regina sacerdos Marte gravis geminam partu dabit Ilia prolem Qui ormai si regnerà per trecento annisotto il popolo ettoreo, finchè una regina sacerdotessa,ilia, gravida di Marte darà con parto prole gemellare
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 05 - I GIOCHI FUNEBRI

inde lupae fulvo nutricis tegmine laetus Romulus excipiet gentem et Mavortia condet moenia Romanosque suo de nomine dicet Quindi lieto per la fulva protezione della lupa nutrice Romolo raccoglierà un popolo e fonderà le mura mavorziee dal suo nome esprimerà i Romani
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 04 - LA CACCIA INSIDIOSA

his ego nec metas rerum nec tempora pono: imperium sine fine dedi Per questi non pongo nè limiti d'azione ne tempi:ho concesso un potere senza fine
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 04 - L’AMORE DI DIDONE

quin aspera Iuno, quae mare nunc terrasque metu caelumque fatigat, consilia in melius referet, mecumque fovebit Romanos, rerum dominos gentemque togatam Anzi la dura Giunone,che adesso sconquassa con paura e terre e cielo,riporterà in meglio le decision con me favorirà i Roman signori delle situazioni e popolo togato
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 08 - GLI INIZI DELLA GUERRA

sic placitum Così si decise
veniet lustris labentibus aetas cum domus Assaraci Pthiam clarasque Mycenas servitio premet ac victis dominabitur Argis Verrà un'epoca, passando gli annche la casa di Assaraco soggiogherà Ftia e la famosaMicene e dominerà sulla vinta Argo
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 12 - GIUNONE RIAPPACIFICATA

nascetur pulchra Troianus origine Caesar, imperium Oceano, famam qui terminet astris, Iulius, a magno demissum nomen Iulo Nascerà trtoiano da bella stirpe Cesare,che delimiterà l'impero con l'Oceano, ela fama con gli astrGiulio, nome derivato dal grande Iulo
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 11 - IL VALORE DI TARCONTE

hunc tu olim caelo spoliis Orientis onustum accipies secura; vocabitur hic quoque votis Costui tu l'accoglierai sicura in cielo carico delle spoglie d'Oriente; costui pure sarà invocato con voti