Virgilio, Eneide: Libro 02 - IL CAVALLO TRA LE MURA

Virgilio, Eneide: Libro 02 - IL CAVALLO TRA LE MURA

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 02 - IL CAVALLO TRA LE MURA

tum vero tremefacta novus per pectora cunctis insinuat pavor, et scelus expendisse merentem Laocoonta ferunt, sacrum qui cuspide robur laeserit et tergo sceleratam intorserit hastam Allora davvero nei cuori atterriti a tutti si insinuaun nuovo terrore e dicono che Laocoonte meritandoloha pagato il delitto, lui che violò con la punta il roveresacro e scagliò la lancia sciagurata nel fianco
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 06 - I CAMPI ELISI

ducendum ad sedes simulacrum orandaque divae numina conclamant Gridano che si deve condurre nelle case la statua e pregare la maestà della dea
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 08 - L’ANTICO LAZIO

dividimus muros et moenia pandimus urbis Dividiamo le mura ed i baluardi apriamo della città
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 12 - GIUNONE RIAPPACIFICATA

accingunt omnes operi pedibusque rotarum subiciunt lapsus, et stuppea vincula collo intendunt; scandit fatalis machina muros feta armis Tutti s'accingono all'opera ed ai piedi mettono scorrimenti di ruote e tendono al collo corde di stoppa; la macchina fatale sale le mura piena di armi
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 12 - LE ARMI DI TURNO

pueri circum innuptaeque puellae sacra canunt funemque manu contingere gaudent; illa subit mediaeque minans inlabitur urbi Attorno ragazzi e vergini fanciulle cantano inni e gioiscono toccare la fune con mano; ella avanza e minacciando scorre in mezzo alla città
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 12 - LE IMPRESE DI TURNO

o patria, o divum domus Ilium et incluta bello moenia Dardanidum O patria, o Ilio, casa degli dei e mura dei Dardanidi famose in guerra
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 04 - IL RE IARBA SDEGNATO

quater ipso in limine portae substitit atque utero sonitum quater arma dedere; instamus tamen immemores caecique furore et monstrum infelix sacrata sistimus arce Quattro volte sulla soglia stessa della porta tentennò e quattro volte nel ventre le armi diedero un suono Insistiamo tuttavia smemorati e ciechi di pazzia e sistemiamo il mostro funesto nella rocca consacrata
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 07 - LA VERGINE CAMILLA

tunc etiam fatis aperit Cassandra futuris ora dei iussu non umquam credita Teucris Allora anche Cassandra apre la bocca ai fati futuri mai creduta dai Teucri per ordine del dio
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 11 - TURNO E CAMILLA

nos delubra deum miseri, quibus ultimus esset ille dies, festa velamus fronde per urbem Noi miseri, per i quali sarebbe stato l'ultimo quel giorno, orniamo i templi di fronde festosa per la città
Vertitur interea caelum et ruit Oceano nox involvens umbra magna terramque polumque Myrmidonumque dolos; fusi per moenia Teucri conticuere; sopor fessos complectitur artus Intanto il cielo gira e dall'Oceano corre la notte avvolgendo con la grande ombra e terra e polo ed inganni dei Mirmidoni; sparsi per le mura i Teucri tacquero; il sopore abbraccia le stanche membra