Livio, Ab urbe condita: Libro 27; 50 - 51, pag 2

Livio, Ab urbe condita: Libro 27; 50 - 51

Latino: dall'autore Livio, opera Ab urbe condita parte Libro 27; 50 - 51
[51] Ipsos deinde adpropinquare legatos allatum est [51] Giunse quindi la notizia che i messi dei consoli stavano arrivando
Tunc enimuero omnis aetas currere obuii, primus quisque oculis auribusque haurire tantum gaudium cupientes Allora, senza ombra di dubbio, tutti quanti procederono velocemente, desiderando ciascuno di essere il primo a prendere con gli occhi e con le orecchie tanta felicità
Ad Muluium usque pontem continens agmen pervenit Una colonna ininterrotta di cittadini venne fino al ponte Milvio

Maybe you might be interested

Livio, Ab urbe condita: Libro 34; 11 - 14
Livio, Ab urbe condita: Libro 34; 11 - 14

Latino: dall'autore Livio, opera Ab urbe condita parte Libro 34; 11 - 14

Legati --erant L Veturius Philo P Licinius Varus Q Caecilius Metellus--circumfusi omnis generis hominum frequentia in forum peruenerunt, cum alii ipsos, alii comites eorum quae acta essent percontarentur; et ut quisque audierat exercitum hostium imperatoremque occisum, legiones Romanas incolumes, saluos consules esse, extemplo aliis porro impertiebant gaudium suum Messi dei consoli, che erano L Veturio Filone, P Licinio Varo e Q Cecilio Metello, accerchiati da una massa di gente d'ogni presupposto, vennero al Foro, mentre alcuni li domandavano di persona su quanto era successo ed altri, invece, si indirizzavano alle loro guide; appena tutti avevano sentito la morte di Asdrubale e la sterminio dell'esercito cartaginese, mentre erano salve le legioni romane e salvi i consoli, subito di mano in mano interveniva agli altri la sua allegria
Cum aegre in curiam peruentum esset, multo aegrius summota turba ne patribus misceretur, litterae in senatu recitatae sunt Quando i messi a stento riuscirono a penetrare nella Curia e la folla dei cittadini con molto più fatica fu trattenuta, perché non si unisse coi senatori

Maybe you might be interested

Livio, Ab urbe condita: Libro 21; 21-30
Livio, Ab urbe condita: Libro 21; 21-30

Latino: dall'autore Livio, opera Ab urbe condita parte Libro 21; 21-30

Inde traducti in contionem legati Finalmente il messaggio dei consoli fu letto in senato
L Veturius litteris recitatis, ipse planius omnia quae acta erant exposuit cum ingenti adsensu, postremo etiam clamore universae contionis cum vix gaudium animis caperent Gli incaricati passarono poi nell'assemblea popolare, dove L Veturio, letto il messaggio, mise di persona tutti i particolari dei fatti, ricevuto con grande lode; alla fine da tutta l'assemblea proruppe anche uno scoppio di grida di gioia, poiché l'animo dei cittadini riboccava di gioia

Maybe you might be interested

Livio, Ab urbe condita: Libro 38; 16 - 20
Livio, Ab urbe condita: Libro 38; 16 - 20

Latino: dall'autore Livio, opera Ab urbe condita parte Libro 38; 16 - 20

Discursum inde ab aliis circa templa deum ut grates agerent, ab aliis domos ut coniugibus liberisque tam laetum nuntium impertirent La folla poi si disperse: gli uni correvano ai templi per render grazie agli dei, gli altri alle loro case per intervenire una così bella notizia alle mogli ed ai figli
Senatus quod M Livius et C Claudius consules incolumi exercitu ducem hostium legionesque occidissent supplicationem in triduum decrevit Il senato deliberò che si facessero per tre giorni cerimonie religiose di riconoscenza perché i consoli M Livio e C Claudio avevano salvato l'esercito, annientando le legioni nemiche ed uccidendo il loro generale

Maybe you might be interested

Livio, Ab urbe condita: Libro 27; 07 - 08
Livio, Ab urbe condita: Libro 27; 07 - 08

Latino: dall'autore Livio, opera Ab urbe condita parte Libro 27; 07 - 08

Eam supplicationem C Hostilius praetor pro contione edixit, celebrataque a viris feminisque est Il pretore C Ostilio disse al popolo il decreto del senato; le cerimonie attirarono molta gente, uomini e donne

Maybe you might be interested

Livio, Ab urbe condita: Libro 34; 08 - 10
Livio, Ab urbe condita: Libro 34; 08 - 10

Latino: dall'autore Livio, opera Ab urbe condita parte Libro 34; 08 - 10

Livio, Ab urbe condita: Libro 27; 13 -14
Livio, Ab urbe condita: Libro 27; 13 -14

Latino: dall'autore Livio, opera Ab urbe condita parte Libro 27; 13 -14

Livio, Ab urbe condita: Libro 28; 29 - 31
Livio, Ab urbe condita: Libro 28; 29 - 31

Latino: dall'autore Livio, opera Ab urbe condita parte Libro 28; 29 - 31

Livio, Ab urbe condita: Libro 37; 16 - 20
Livio, Ab urbe condita: Libro 37; 16 - 20

Latino: dall'autore Livio, opera Ab urbe condita parte Libro 37; 16 - 20

Livio, Ab urbe condita: Libro 39; 21 - 25
Livio, Ab urbe condita: Libro 39; 21 - 25

Latino: dall'autore Livio, opera Ab urbe condita parte Libro 39; 21 - 25

Livio, Ab urbe condita: Libro 21; 01-10

Livio, Ab urbe condita: Libro 01, 16-30

Livio, Ab urbe condita: Libro 21; 11-20

Livio, Ab urbe condita: Libro 34; 01 - 04

Livio, Ab urbe condita: Libro 30; 16 - 45

Livio, Ab urbe condita: Libro 39; 11 - 15