We use cookies to track usage and preferences

Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 14, Paragrafi 61-72

Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 14, Paragrafi 61-72

Latino: dall'autore Plinio il Vecchio, opera Naturalis Historia parte Libro 14, Paragrafi 61-72

[61]Divus Augustus Setinum praetulit cunctis et fere secuti principes, confessa propter experimenta, non temere cruditatibus noxiis ab ea saliva [61] Il divino Augusto a tutti preferì il setino e per lo più gli imperatori seguenti, a motivo degli esperimenti che si erano dimostrati nient'affatto di dannose pesantezze con quel sapore
nascitur supra Forum Appi Nasce sopra il Foro di Appio
antea Caecubo erat generositas celeberrima in palustribus populetis sinu Amynclano, quod iam intercidit incuria coloni locique angustia, magis tamen fossa Neronis, quam a Baiano lacu Ostiam usque navigabilem incohaverat Prima c'era per il cecubo una qualità molto famosa nelle paludi con i pioppi nel golfo di Amicla, questo ormai è scomparso per la negligenza del contadino e la ristrettezza del luogo, tuttavia di più per il canale di Nerone, che aveva abbozzato navigabile dal bacino di Baia fino ad Ostia
[62]Secunda nobilitas Falerno agro erat et ex eo maxime Faustiniano; cura culturaque id collegerat [62] La seconda fama era per il territorio di Falerno e da questo soprattutto per il faustiniano; si era conquistato ciò con la cura e la coltivazione
exolescit haec quoque copiae potius quam bonitati studentium Queste vengono meno anche per colpa di quelli che aspirano all'abbondanza più che alla qualità
Falernus ager a ponte Campano laeva petentibus Urbanam coloniam Sullanam nuper Capuae contributam incipit, Faustinianus circiter IIII milia passuum a vico Caedicio, qui vicus a Sinuessa VI M passuum abest Il territorio di Falerno comincia dal ponte campano a sinistra per quelli che vanno verso la colonia urbana di Silla associata da poco a Capua, il faustiniano a circa 4 mila passi dal villaggio di Cedicio, villaggio che dista 6 mila passi da Suessa
nec ulli nunc vino maior auctoritas Per nessun vino maggiore rinomanza oggi
solo vinorum flamma accenditur A lui solo dei vini si accende la fiamma
[63]tria eius genera: austerum, dulce, tenue [63] Tre le specie di questo: aspro, dolce, leggero
quidam ita distingunt, summis collibus Caucinum gigni, mediis Faustinianum, imis Falernum Alcuni lo distinguono così: che il caucino nasce sui colli più alti, il faustiniano sui medi, il falerno sui più bassi
Following pages
Svetonio, Vite dei dodici cesari: Libro 02, Par 01 - 10
Svetonio, Vite dei dodici cesari: Libro 02, Par 01 - 10
Livio, Ab urbe condita: Libro 41; 06 - 10
Livio, Ab urbe condita: Libro 41; 06 - 10
Virgilio, Eneide: Libro 08 - IL DIO TEVERE
Virgilio, Eneide: Libro 08 - IL DIO TEVERE
Virgilio, Eneide: Libro 06 - SORTE E DESTINO DELLE ANIME
Virgilio, Eneide: Libro 06 - SORTE E DESTINO DELLE ANIME
Catullo, Carmi: Pulcre convenit
Catullo, Carmi: Pulcre convenit
Catullo, Carmi: Porci et Socration
Catullo, Carmi: Porci et Socration
Virgilio, Eneide: Libro 05 - LA CORSA A PIEDI
Virgilio, Eneide: Libro 05 - LA CORSA A PIEDI
Livio, Ab urbe condita: Libro 40; 51 - 55
Livio, Ab urbe condita: Libro 40; 51 - 55
Catullo, Carmi: Iucundum
Catullo, Carmi: Iucundum