La danza del pan-pan al Monico - Gino Severini

la danza del pan-pan al Monico - Gino Severini

quando il pubblico parigino scopre, sbalordito, le opere dei futuristi italiani nel febbraio del 1912, il dipinto di Severini si impone immediatamente al centro dell'esposizione. Probabilmente il soggetto contribuisce a spiegare la benevola accoglienza riservata il dipinto. L'opera, con i suoi ritmi briosi, nasce dalle peregrinazioni di Severini tra il Moulin de La Galette è il bar Tabarin

Il fascino esercitato sul giovane pittore dallo scintillio notturno della ville Lumière, con i suoi cabaret, locali da ballo e caffè, fa del pan-pan un capitolo di quella tradizione figurativa; inno allo spettacolo della vita notturna delle grandi capitali. La danza del pan-pan al Monico è leggibile come un vizioso tentativo di reinventare la lezione neo-impressionista. Il pittore adotta schematiche sfaccettature, colorate e vorticose, che invadono la superficie della tela. Contrasti di linee, contrasti di forme, contrasti di colori complementari. la vibrazione ottica che percorre il dipinto coinvolge tutti gli oggetti, le forme umane e i suoni

la danse du "pan-pan" Au Monico - Gino Severini la danse du "pan-pan" Au Monico - Gino Severini

Maybe you might be interested

danzatrici gialle - Gino Severini, 1911-1912 ca.
danzatrici gialle - Gino Severini, 1911-1912 ca.

il dinamismo delle figure danzanti, diviene un luogo di trasposizione geometrica delle forme che confina con la pura astrazione. Severini ha reso la danza uno dei temi principali del futurismo. Le dan...

ciò che mi ha detto il tram - Carlo Carrà

Uscita dal teatro - Carlo Carrà

La pazza di Giacomo Balla del 1905

ritratto di Benedetta Marinetti - Giacomo Balla, 1951

Simultaneità. La donna al balcone - Carlo Carrà, 1912

la stazione di Milano - Carlo Carrà