Virgilio, Eneide: Libro 08 - PALLANTE, IL PRIMO DEI GIOVANI

Virgilio, Eneide: Libro 08 - PALLANTE, IL PRIMO DEI GIOVANI

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 08 - PALLANTE, IL PRIMO DEI GIOVANI

Forte die sollemnem illo rex Arcas honorem Amphitryoniadae magno divisque ferebat ante urbem in luco Per caso in quel giorno il re arcade rendeva solenneonore al grande anfitrioniade ed agli Dei nel bosco davanti alla città
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 04 - DIDONE E LA CARA SORELLA ANNA

Pallas huic filius una, una omnes iuvenum primi pauperque senatus tura dabant, tepidusque cruor fumabat ad aras Insieme con lui il figlio, insieme tutti i primi dei giovani ed il povero senato offrivano incenso, tirpido sangue fumava presso gli altari
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 02 - L’OMBRA DI ETTORE

ut celsas videre rates atque inter opacum adlabi nemus et tacitos incumbere remis, terrentur visu subito cunctique relictis consurgunt mensis Come videro scorrere alte navi tra l'ombroso bosco e (uomini) taciti sforzarsi sui remi, si apaventano alla vista e tutti subito, lasciate le mense si alzano
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 02 - IL GRECO SINONE

audax quos rumpere Pallas sacra vetat raptoque volat telo obius ipse, et procul e tumulo: 'iuvenes, quae causa subegit ignotas temptare vias Pallante audace vieta che essi interrompano i sacri riti e presa la lancia, lui solo vola incontro e lontano dall'altura: Giovani, quale motivo costrinse a tentare ignote vie
quo tenditis Dove andate
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 07 - LE TERRE DI CIRCE

' inquit Disse
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 08 - LA PARTENZA DA PALLANTEO

'qui genus Quale stirpe
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 02 - ALLA CASA DI ANCHISE

unde domo da quale patria
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 11 - LE IMPRESE DI CAMILLA

pacemne huc fertis an arma Portate pace o armi
' tum pater Aeneas puppi sic fatur ab alta paciferaeque manu ramum praetendit olivae: 'Troiugenas ac tela vides inimica Latinis, quos illi bello profugos egere superbo Allora il padre Enea dall'alta poppa così parla e tende con la mano un rammo del pacifero olivo: tu vedi Troiugeni ed armi nemiche ai Latini, ma essi ci fecero profughi con guerra superba