We use cookies to track usage and preferences

Virgilio, Eneide: Libro 03 - ORRIBILE OMBRA DI POLIDORE

Virgilio, Eneide: Libro 03 - ORRIBILE OMBRA DI POLIDORE

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 03 - ORRIBILE OMBRA DI POLIDORE

Terra procul vastis colitur Mauortia campis Thraces arant acri quondam regnata Lycurgo, hospitium antiquum Troiae sociique penates dum fortuna fuit Una terra Mavorzia lontano dalle vaste pianure è abitata, l'arani i Traci, governata un tempo dal duro Licurgo, antica ospitalità e penati alleati di Troiafinchè ci fu fortuna
Maybe you might be interested
feror huc et litore curvo moenia prima loco fatis ingressus iniquis Aeneadasque meo nomen de nomine fingo Son portato qui e sul lido ricurvofondo le prime mura, entrato con fati avversi,e dal mio nome formo il nome di Eneadi
Maybe you might be interested
sacra Dionaeae matri divisque ferebam auspicibus coeptorum operum, superoque nitentem caelicolum regi mactabam in litore taurum Portavo doni dacri alla madre dionea ed ai divini auspici delle imprese iniziate, ed al celeste re dei celicoli offrivo un toro splendente sul lido
Maybe you might be interested
forte fuit iuxta tumulus, quo cornea summo virgulta et densis hastilibus horrida myrtus C'era per caso un'altura, sulla cui sommità virgulti di corniolo ed un mirto irto di fitte lance
Maybe you might be interested
accessi viridemque ab humo convellere silvam conatus, ramis tegerem ut frondentibus aras, horrendum et dictu video mirabile monstrum Mi avvicinai tentando di strappare da terra una verde pianta, per coprire di rami frondosi gli altari, e vedo un prodigio spaventoso e mirabile a dirsi
Maybe you might be interested
nam quae prima solo ruptis radicibus arbos vellitur, huic atro liquuntur sanguine guttae et terram tabo maculant Infatti la pianta che per prima, rotte le radici,è divelta, a questa si sciolgono gocce di nero sangue e macchiano la terra di marcio
Maybe you might be interested
mihi frigidus horror membra quatit gelidusque coit formidine sanguis Un freddo fremito mi scuote le membra ed il sangue gelido scorre con terrore
Maybe you might be interested
rursus et alterius lentum convellere vimen insequor et causas penitus temptare latentis; ater et alterius sequitur de cortice sanguis Di nuovo proseguo a strappare il flessibile rametto di un'altra e scoprire del tutto le cause latenti; nero sangue esce anche dalla corteccia dell'altra
Maybe you might be interested
multa movens animo Nymphas venerabar agrestis Gradivumque patrem, Geticis qui praesidet arvis, rite secundarent visus omenque levarent Meditando molto in cuore veneravo le Ninfe agrestied il padre Gradivo, che protegge i campi getici,favorevolmente assecondassero le visioni e togliessero il presagio
Maybe you might be interested
tertia sed postquam maiore hastilia nisu adgredior genibusque adversae obluctor harenae, eloquar an sileam Ma dopo che con maggior sforzo afferro il terzo rametto e con le ginocchia lotto con la sabbia avversa, - parlare o tacere
Following pages
Cicerone, In Verrem: 02; 04-111-115
Cicerone, In Verrem: 02; 04-111-115
Orazio, Epistole: Libro 01 - A Torquato
Orazio, Epistole: Libro 01 - A Torquato
Virgilio, Eneide: Libro 03 - GLI ENEIDI ESULI
Virgilio, Eneide: Libro 03 - GLI ENEIDI ESULI
Cesare, De bello civili: Libro 03; 101-112
Cesare, De bello civili: Libro 03; 101-112
Livio, Ab urbe condita: Libro 29; 28 - 31
Livio, Ab urbe condita: Libro 29; 28 - 31
Svetonio, Vite dei dodici cesari: Libro 03, Par 01 - 30
Svetonio, Vite dei dodici cesari: Libro 03, Par 01 - 30
Cicerone, Pro Cluentio: 102 - 111
Cicerone, Pro Cluentio: 102 - 111
Cicerone, In Verrem: 02; 02-01-05
Cicerone, In Verrem: 02; 02-01-05
Livio, Ab urbe condita: Libro 31; 41 - 44
Livio, Ab urbe condita: Libro 31; 41 - 44