We use cookies to track usage and preferences

Virgilio, Eneide: Libro 10 - LA MORTE DI PALLANTE

Virgilio, Eneide: Libro 10 - LA MORTE DI PALLANTE

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 10 - LA MORTE DI PALLANTE

Interea soror alma monet succedere Lauso Turnum, qui volucri curru medium secat agmen Intando la divina sorella avvisa di subentrare a Lauso Turno, che tagliain mezzo la schiera col cocchio alato
Maybe you might be interested
ut vidit socios: 'tempus desistere pugnae; solus ego in Pallanta feror, soli mihi Pallas debetur; cuperem ipse parens spectator adesset Come vide i compagni: E' tempo di smetterelo scontro; io da solo mi porto contro Pallante, a me solo Pallante è dovuto; vorrei che lo stesso padre fosse presente come spettatore
' haec ait, et socii cesserunt aequore iusso Così disse, ed i compagni si ritirarono dal campo ordinato
Maybe you might be interested
at Rutulum abscessu iuvenis tum iussa superbamiratus stupet in Turno corpusque per ingens lumina volvit obitque truci procul omnia visu, talibus et dictis it contra dicta tyranni: 'aut spoliis ego iam raptis laudabor opimis aut leto insigni: sorti pater aequus utrique est Ma alla ritirata dei Rutuli poi il giovane meravigliatosi dei superbi ordini stupisce davanti a Turno e volge gli occhi sul corpo gigantesco e da lontano con volto truce squadra tutto, e con tali parole va contro le parole del re: O io ormai sarò lodato per le ricche spoglie strappate oppure per una morte gloriosa: il padre è uguale per la doppia sorte
tolle minas Smetti le minacce
Maybe you might be interested
' fatus medium procedit in aequor; frigidus Arcadibus coit in praecordia sanguis Espressosi avanza in mezzo al campo; un samgue freddo agli Arcadi si tringe nei cuori
Maybe you might be interested
desiluit Turnus biiugis, pedes apparat ire comminus; utque leo, specula cum vidit ab alta stare procul campis meditantem in proelia taurum, advolat, haud alia est Turni venientis imago Turno saltò giù dalla biga, si prepara ad andare a piedi al duello; come un leone, quando da un alta vedetta ha visto lontano nelle piane un toro star fermo meditando agli scontri vola, non diverso è l'aspetto di Turno che arriva
Maybe you might be interested
hunc ubi contiguum missae fore credidit hastae, ire prior Pallas, si qua fors adiuvet ausum viribus imparibus, magnumque ita ad aethera fatur: 'per patris hospitium et mensas, quas advena adisti, te precor, Alcide, coeptis ingentibus adsis Quando credette che costui fosse vicino all'asta lanciata, avanzaperprimo Pallante, se un caso aiutasse chi osa con forze impari, e così parla al grande etere: Per l'ospitalità e le mense del padre, che forestiero trovasti, ti prego, Alcide, assisti legigantesche imprese
Maybe you might be interested
cernat semineci sibi me rapere arma cruenta victoremque ferant morientia lumina Turni Veda me che strappo a lui semimorto le armi cruente e gli occhi morenti di Turno mi sopportino vincitore
Maybe you might be interested
' audiit Alcides iuvenem magnumque sub imo corde premit gemitum lacrimasque effundit inanis Alcide ascoltò il giovane e represse in fondo al cuore un grande gemito e versò lacrime inutili
Following pages
Fedro, Appendice Perottina: Prometeo e l’inganno
Fedro, Appendice Perottina: Prometeo e l’inganno
Gellio, Notti attiche: Liber 1, 24
Gellio, Notti attiche: Liber 1, 24
Livio, Ab urbe condita: Libro 05, 21-25
Livio, Ab urbe condita: Libro 05, 21-25
Virgilio, Eneide: Libro 02 - BATTAGLIA CON ANDROGEO
Virgilio, Eneide: Libro 02 - BATTAGLIA CON ANDROGEO
Seneca, Lettere a Lucilio: Libri 14-15 Parte 02
Seneca, Lettere a Lucilio: Libri 14-15 Parte 02
Nepote, Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium: Parte 05
Nepote, Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium: Parte 05
Seneca, Naturales Quaestiones: Libro 06; 01-05
Seneca, Naturales Quaestiones: Libro 06; 01-05
Properzio, Elegie: Libro III, Elegia V
Properzio, Elegie: Libro III, Elegia V
Vitruvio, De Architectura: Libro 07, 01, 1.7
Vitruvio, De Architectura: Libro 07, 01, 1.7