Virgilio, Eneide: Libro 09 - EURIALO E NISO

Virgilio, Eneide: Libro 09 - EURIALO E NISO

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 09 - EURIALO E NISO

Nisus erat portae custos, acerrimus armis, Hyrtacides, comitem Aeneae quem miserat Ida venatrix iaculo celerem levibusque sagittis, et iuxta comes Euryalus, quo pulchrior alter non fuit Aeneadum Troiana neque induit arma, ora puer prima signans intonsa iuventa Niso era custode ad una porta, fortissimo in armi, figlio di Irtaco, che l'Ida ricca di caccia aveva inviato come compagno di Enea, veloce nel lancio e nelle frecce leggere, e vicino il compagno Eurialo, di cui un altro più bello non ci fu tra gli Eneadi né vestì armi troiane, 180 ragazzo che segnava guance intonse della prima giovinezza
his amor unus erat pariterque in bella ruebant; tum quoque communi portam statione tenebant Essi avevano un unico amore ed insieme si gettavan nelle mischie; pure allora custodivano la porta con guardia comune
Nisus ait: 'dine hunc ardorem mentibus addunt, Euryale, an sua cuique deus fit dira cupido Niso disse: Gli dei forse aggiungono ardore ai cuori,Eurialo, o la propria terribile passione diventa per ciascuno un dio
Maybe you might be interested
aut pugnam aut aliquid iamdudum invadere magnum mens agitat mihi, nec placida contenta quiete est o il cuore mi agita lo scontro o a tentare da tempo qualcosa di grande, e non è contento della placida quiete
cernis quae Rutulos habeat fiducia rerum: lumina rara micant, somno vinoque soluti procubuere, silent late loca Vedi quale fiducia degli eventi tenga i Rutuli: le luci brillano rare, sciolti nel sonno e nel vino si son sdraiati, attorno i luoghi tacciono
Maybe you might be interested
percipe porro quid dubitem et quae nunc animo sententia surgat Senti dunque su cosa io esiti e male idea ora sorga nell'animo
Aenean acciri omnes, populusque patresque, exposcunt, mittique viros qui certa reportent Tutti chiedono, popolo ed anziani, che si richiami Enea, che si mandino uomini che riveriscano la realtà
Maybe you might be interested
si tibi quae posco promittunt, nam mihi facti fama sat est, tumulo videor reperire sub illo posse viam ad muros et moenia Pallantea Se promettono quello che richiedo per te, per me è bastante la fama del fatto, mi sembra di poter trovare sotto quella 195 altura la via alle mura ed ai bastioni pallantei
' spondaicoobstipuit magno laudum percussus amore Euryalus, simul his ardentem adfatur amicum: 'mene igitur socium summis adiungere rebus, Nise, fugis Stupì colpito dal grande amore di lodi urialo, subito così risponde all'amico ardente: Me forse rifiuti di unire come compagno in situazioni estreme, Niso
Maybe you might be interested
solum te in tanta pericula mittam Te solo manderò a così grandi pericoli
Maybe you might be interested:
Virgilio, Eneide: Libro 03 - ANDROMACA ED ELENO
Virgilio, Eneide: Libro 05 - LA GARA DELLE NAVI
Virgilio, Eneide: Libro 11 - IL LAMENTO DI EVANDRO
Virgilio, Eneide: Libro 10 - L’IRA DI ENEA CONTRO TURNO
Virgilio, Eneide: Libro 09 - I RUTULI NEGLI ACCAMPAMENTI DEI TEUCRI