Studiare l’ammasso globulare per risalire all’età di una stella

studiare l’ammasso globulare per risalire all’età di una stella

Per misurare l'età delle stelle, l'idea di base è considerarle come fornaci che producono energia attraverso reazioni di fusione nucleare. Stelle più grandi, producono più energia e durano di meno

Le stelle più brillanti sono quelle più voraci nel consumare il combustibile nucleare che hanno a disposizione. Più grande è la massa, maggiore il consumo, minore il lasso di vita. Il comportamento per le stelle più piccole è l'opposto. Da questi fattori si pò fare una stima di quanto può durare una stella. Prese singolarmente è difficile eseguire una stima ma se si applica la logica ad insieme di stelle il calcolo è più attendibile.

Questi insiemi vengono chiamati ammassi globulari e contengono tante stelle, a volte anche milioni, che si sono formate all'incirca nello stesso periodo. Le stelle che si consumano per prima, sono le stelle più grandi con maggior combustibile e luminosità. Si va alla ricerca delle stelle più grandi ormai prossime a consumarsi e da qui si calcola l'eta dell'ammasso globulare. Studiando molti ammassi globulari diversi, e quindi l'età delle stelle che li compongono, si possono mettere limiti di età alle stelle più antiche che vengono scoperte. 

Maybe you might be interested
NASA

Maybe you might be interested
Le galassie, riassunto

Cos’è una galassia?

Maybe you might be interested
la nostra galassia si sta oscurando. La via Lattea sta dunque morendo?

le stelle stanno smettendo di brillare causando l'oscuramento di alcune galassie studiate