Seconda Guerra Mondiale, riassunto dall’inizio della guerra alla caduta tedesca

Seconda Guerra Mondiale, riassunto dall’inizio della guerra alla caduta tedesca

Cause. Mire espansionistiche della Germania di Hitler(su Francia e Gran Bretagna);

dissidio tra Giappone e USA per il controllo del Pacifico; attriti dell'Italia con le democrazie europee.

Causa scatenante: pretese di Hitler sulla Polonia; Francia e Gran Bretagna strinsero un accordo con la Polonia che rifiutò l'ultimatum di Hitler. Nel 1939 Russia e Germania si "alleano" e firmano un patto di non aggressione.

In questo modo Hitler invade la Polonia, che divide con la Russia e successivamente Francia e Gran Bretagna dichiarano guerra alla Germania e Mussolini viene meno al patto d'Acciaio, e non aiuta la Germania.

FRONTE ORIENTALE: La conquista della Polonia fu molto rapida, chiamata Guerra Lampo. I russi occuparono la parte orientale dello stato.  Per espandersi di più la Russia attaccò la Finlandia e le repubbliche baltiche , mentre la Germania attaccò Danimarca e Norvegia.

FRONTE OCCIDENTALE: nel 1940 Hitler decise di attaccare la Francia ma trovò una linea di truppe ad aspettarlo (Linea Maginot). Allora, la Germania passando per il Belgio conquista anche Olanda e Lussemburgo, e arriva fino alla Francia dove la sconfigge a Sedan in modo definitivo, scacciando via gli inglesi da poco sbarcati sul continente.

Maybe you might be interested
Prima e Seconda Guerra Mondiale in inglese: riassunto

I tedeschi entrarono a Parigi e il presidente del consiglio Philippe Pétain firmò l'armistizio che stabiliva la nuova sede del governo a Vichy. Pétain creò una nuova costituzione e si tornò all'ancien regime(culto dell'autorità,difesa della religione e della famiglia,esaltazione della piccola proprietà). In politica estera il regime di Vichy si ridusse ad uno stato satellite della Germania.

Charles de Gaulle da Londra inviò invano un incitamento per i francesi di non mollare.

INTERVENTO ITALIANO: Dopo aver dichiarato la non belligeranza dell'Italia, vista la caduta francese, Mussolini nel 1940 entrerà in guerra. L'offensiva delle Alpi e l'attacco italiano nel 1940 in Libia contro l'Egitto, risulteranno un fallimento per la presenza dell'esercito inglese.

Maybe you might be interested
Seconda guerra mondiale: riassunto cause

Mussolini rifiutò inizialmente l'aiuto di Hitler penando di riuscire da solo nell'impresa, ma poi accettò e Hitler inviò truppe guidate da Erwin Rommel. Etiopia, Somalia ed Eritrea cadevano in mano agli inglesi mentre la Cirenaica rimase agli italiani e successivamente gli inglesi furono scacciati. Anche nei Balcani i tedeschi aiutarono gli italiani e la Jugoslavia con la Grecia finirono per essere travolte. Hitler non aveva più rivali in Europa (tranne Inghilterra) e gli rimase di attaccare la Russia, nel 1941 con l'operazione Barbarossa  l'offensiva tedesca passo dal baltico al Mar Nero e i russi furono attaccati di sorpresa, ci furono diverse perdite e l'offensiva si sviluppò in due direttrici principali: a Nord tramite le regioni baltiche e , a Sud tramite l'Ucraine per arrivare al Caucaso. L'attacco a Mosca fu troppo tardivo e fu quindi bloccato. Hitler falliva la sua missione di conquistare la Russia in pochi mesi.  

Maybe you might be interested
Riassunto della Seconda guerra mondiale

Battaglia d'Inghilterra e fallimento italiano: L'Inghilterra era l'unico paese che ancora combatteva contro Hitler e non accettava trattative, infatti il primo ministro britannico Winston Churchill voleva la vittoria a tutti i costi. Hitler inviò un armata aerea contro l'Inghilterra (operazione Leone Marino) per contrastare la superiorità navale degli inglesi, ma gli inglesi vinsero comunque anche grazie ai nuovi sistemi di radar, e fu la prima battuta d'arresto per la Germania. Un disastro fu la Guerra Parallela di Mussolini dove l'esercito italiano attacca la Grecia. I greci contrattaccarono e gli italiani furono costretti a ripiegare in territorio albanese.

 

Maybe you might be interested
Seconda Guerra Mondiale, il riassunto