Properzio, Elegie: Libro II, Elegia XXXIV

Properzio, Elegie: Libro II, Elegia XXXIV

Latino: dall'autore Properzio, opera Elegie parte Libro II, Elegia XXXIV

#Propertius #elegiae
CVR quisquam faciem dominae iam credat Amori Perché qualcuno già affida la bellezza della donna all'Amore
sic erepta mihi paene puella mea est Così per poco la mia fanciulla non mi fu tolta
expertus dico, nemo est in amore fidelis: formosam raro non sibi quisque petit Parlo da esperto, nessuno è fedele in amore: di rado ciascuno non cerca per sé una bella

Maybe you might be interested

Properzio, Elegie: Libro III, Elegia XXV
Properzio, Elegie: Libro III, Elegia XXV

Latino: dall'autore Properzio, opera Elegie parte Libro III, Elegia XXV

polluit ille deus cognatos, solvit amicos,[5] et bene concordis tristia ad arma vocat Quel dio contamina i parenti, separa gli amici, [5] e chiama alle armi crudeli quelli che erano benevolmente in concordia
hospes in hospitium Menelao venit adulter: Colchis et ignotum nonne secuta virum est Ospite giunse l'adultero in ospitalità a Menelao: e la Colchide non seguì un uomo sconosciuto

Maybe you might be interested

Properzio, Elegie: Libro IV, Elegia V
Properzio, Elegie: Libro IV, Elegia V

Latino: dall'autore Properzio, opera Elegie parte Libro IV, Elegia V

Lynceu, tune meam potuisti, perfide, curam tangere O Linceo, tu perfido, non potesti toccare il mio bene
nonne tuae tum cecidere manus Non caddero allora le tue mani

Maybe you might be interested

Properzio, Elegie: Libro IV, Elegia IX
Properzio, Elegie: Libro IV, Elegia IX

Latino: dall'autore Properzio, opera Elegie parte Libro IV, Elegia IX

[10] quid si non constans illa et tam certa fuisset [10] E che se lei non fosse stata fedele e tanto decisa
posses in tanto vivere flagitio Potevi vivere in tanto disonore

Maybe you might be interested

Properzio, Elegie: Libro 01, Elegia 07
Properzio, Elegie: Libro 01, Elegia 07

Latino: dall'autore Properzio, opera Elegie parte Libro 01, Elegia 07

tu mihi vel ferro pectus vel perde veneno: a domina tantum te modo tolle mea Tu distruggimi il petto col ferro o col veleno: soltanto allontanati subito dalla mia donna

Maybe you might be interested

Properzio, Elegie: Libro 01, Elegia 08
Properzio, Elegie: Libro 01, Elegia 08

Latino: dall'autore Properzio, opera Elegie parte Libro 01, Elegia 08

Properzio, Elegie: Libro III, Elegia III
Properzio, Elegie: Libro III, Elegia III

Latino: dall'autore Properzio, opera Elegie parte Libro III, Elegia III

Properzio, Elegie: Libro II, Elegia VIII
Properzio, Elegie: Libro II, Elegia VIII

Latino: dall'autore Properzio, opera Elegie parte Libro II, Elegia VIII

Properzio, Elegie: Libro II, Elegia II
Properzio, Elegie: Libro II, Elegia II

Latino: dall'autore Properzio, opera Elegie parte Libro II, Elegia II

Properzio, Elegie: Libro II, Elegia XXI
Properzio, Elegie: Libro II, Elegia XXI

Latino: dall'autore Properzio, opera Elegie parte Libro II, Elegia XXI