Il mullah Omar promulga un decreto contro le droghe. Ma fu davvero così?

il mullah Omar promulga un decreto contro le droghe. Ma fu davvero così?

L'Afghanistan detiene il monopolio del mercato mondiale di eroina. Uno storico rapporto dell'Office on Drugs and Crime dell 'ONU ( UNODC ) illustra nei particolari il vasto e profondo impatto negativo del commercio del papavero aghano:

la droga più mortale al mondo ha creato un mercato del valore di 65 miliardi di dollari, con una popolazione di 15 milioni di consumatori, provocando la morte di 100.000 persone all'anno, diffondendo a una velocità senza precedenti il virus dell'HIV e, non ultimo, sponsorizzando gruppi criminali, insurrezionali e terroristici

In Afghanistan, nel 1999, ci fu un eccezionale raccolto di 4500 tonnellate di oppio. Ma nel luglio del 2000 il mullah Omar promulgò un sorprendente decreto conforme alla sharia. Il mullah Omar era il capo spirituale dei talebani, ma dal 1996 sino alla fine del 2001 è stato di fatto anche il capo di Stato dell'Afghanistan, con il titolo ufficiale di capo del Consiglio supremo. La sua parola era legge. Annunciò che, secondo il sacro Corano, l'uso di qualunque sostanza psicotropa era severamente proibito. I Talebani diffusero un comunicato di questo tenore:

"l'emirato islamico dell'Afghanistan non solo genera cose illegali e proibite, ma lancia una concreta offensiva contro le droghe illecitè perchè queste droghe sono una grave minaccia a personalità, saggezza, vita, salute, economia e morale".

Il divieto fù così efficace che almeno ufficialmente durante la stagione successiva la provincia di Helmand non registrò nessuna coltivazione di papavero

donna impegnata nella raccolta della linfa del papavero da oppio donna impegnata nella raccolta della linfa del papavero da oppio

Maybe you might be interested

Amado Carrillo Fuentes il gangster più ricco di tutti i tempi
Amado Carrillo Fuentes il gangster più ricco di tutti i tempi

padrino del cartello di Juarez, si guadagnò l'appellativo di "Signore dei cieli" grazie alla sua flotta di aerei privati che usava per importare cocaina dalla Colombia al Messico

Nei primi mesi del 2001 l'amministratore Bush versò al regime talebano 43 milioni di dollari come risarcimento per l'operazione di "bonifica". All'epoca l'iniziativa talebana fu giudicata come la meglio riuscita campagna antidroga di sempre.

MA LO ERA DAVVERO?

In un servizio pubblicato più tardi dalla rivista "Time" si avanzava la fondata ipotesi che la messa al bando da parte dei talebani della coltivazione di papavero e della produzione di oppio fosse un'idea degli esperti finanziari di Al Qaeda che lavoravano per grandi narcotrafficanti afghani. Secondo il "Time" la messa al bando "fruttò enormi profitti ai talebani e ai loro amici narcotrafficanti che, nel momento in cui il prezzo del prodotto salì alle stelle, avevano a disposizione ingenti scorte di merce".

Nel servizio si riferiva un'ammissione del mullah Omar

Sì, abbiamo emesso la fatwa che proibisce il traffico di droga sotto la legge coranica, ma in privato continueremo ad accatastare pasta d'oppio per la produzione di oppio

Mullah Omar

Maybe you might be interested

la scalata del boss del narcotraffico "El Chapo" Guzman
la scalata del boss del narcotraffico "El Chapo" Guzman

tre arresti, due fughe dal carcere, l'escalation di violenza, l'amore per le belle donne, la fama cantata dai narco corridos, la benevolenza della povera gente e infine la caduta del chapo "il tappo"

Sono tre le fasi della produzione di eroina:

  1. i fiori di oppio vengono raffinati in pasta di oppio
  2. che viene a sua volta raffinata in morfina di base
  3. la quale viene finalmente raffinata in eroina
Mentre la morfina detta "base" o "grezza" e l'eroina si deteriorano abbastanza velocemente, la pasta di oppio, una sostanza gelatinosa di colore scuro, a differenza di quasi tutti i prodotti agricoli, può essere conservata per molti anni senza refrigerazione. Nascosti nei magazzini, massicci quantitativi di pasta di oppio durano come minimo dieci anni. Quando, nell'autunno del 2001, le forze della nostra coalizione invasero l'Afghanistan, i talebani capovolsero la loro posizione religiosa riguardo alla droga. Il Mullah Omar promulgò una seconda fatwa in cui correggeva la precedente censura sulla coltivazione di papavero e sulla produzione di eroina, che ora, escluso il consumo, non solo erano approvate, ma addirittura incoraggiate, perchè adesso i trafficanti di oppio finanziavano e facilitavano la campagna contro gli invasori stranieri e gli infedeli
papaveri da oppio essiccati, da cui è possibile produrre l'eroina papaveri da oppio essiccati, da cui è possibile produrre l’eroina

Maybe you might be interested

I benefici delle organizzazioni criminali in tempo di crisi
I benefici delle organizzazioni criminali in tempo di crisi

Uno dei primi a comprendere quanto le organizzazioni criminali potessero beneficiare dalle crisi è stato Al Capone durante i giorni successivi al crollo di Wall Street, in quel terribile giovedi 24 o...

In vari magazzini sparsi per tutto il Paese, uomini come Noorzai, Bagcho e Haji Juma Khan avevano accantonato tonnellate di pasta da oppio. I talebani erano ora in grado di mettere con le spalle al muro il mercato mondiale. Adesso sappiamo che per anni i talebani avevano messo da parte metà del loro raccolto annuale di oppio. Con la messa al bando, il mullah Omar aveva quasi decuplicato il prezzo di mercato dell'oppio: un chilogrammo che all'ingrosso veniva venduto a 44 dollari, un anno dopo ne fruttava 400.

Il mullah Omar aveva annunciato il divieto di produrre oppio per motivi religiosi, ma in segreto aveva fatto accumulare dieci anni di prodotto ai trafficanti a lui più vicini

squadra dell'antinarcotici in Afghanistan dà alle fiamme una casa che fungeva da nascondiglio per l'eroina squadra dell’antinarcotici in Afghanistan dà alle fiamme una casa che fungeva da nascondiglio per l’eroina

Maybe you might be interested

Sciiti e Sunniti
Sciiti e Sunniti

differenze territoriali delle due facce della stessa religione, l'Islam