Cicerone, Filippiche: 04; 11-14

Cicerone, Filippiche: 04; 11-14

Latino: dall'autore Cicerone, opera Filippiche parte 04; 11-14

[11, V] Reliquum est, Quirites, ut vos in ista sententia quam prae vobis fertis perseverestis [11, V] Resta solo, Romani, che voi perseveriate in quella opinione che dimostrate chiaramente
Maybe you might be interested
Faciam igitur ut imperatores instructa acie solent, quamquam paratissimos milites ad proeliandum videant, ut eos tamen adhortentur, sic ego vos ardentis et erectos ad libertatem reciperandam cohortabor Dunque mi comporterò come, con l’esercito schierato, sono soliti fare i generali, i quali, pur vedendo i soldati prontissimi al combattimento, tuttavia li esortano, così io esorterò voi che siete infiammati ed incitati dal desiderio di riconquistare la libertà
Maybe you might be interested
Non est vobis, Quirites, cum eo hoste certamen cum quo aliqua pacis condicio esse possit Romani, per voi non c’è un combattimento contro un nemico con il quale può esserci qualche patto di pace
Maybe you might be interested
Neque enim ille servitutem vestram, ut antea, sed iam iratus sanguinem concuspicit Infatti egli non desidera, come prima, la vostra schiavitù, ma ormai pieno di collera, desidera il vostro sangue
Nullus ei ludus videtur esse iucundior quam cruor, quam caedes, quam ante oculos trucidatio civium Nessuno spettacolo gli sembra essere più piacevole del sangue, dell’omicidio, del massacro dei cittadini davanti ai suoi occhi
Maybe you might be interested
[12] Non est vobis res, Quirites, cum scelerato homine ac nefario, sed cum immani tetraque belva quae, quoniam in foveam incidit, obruatur [12] Per voi, Romani, non c’è un combattimento con un uomo scellerato ed empio, ma con una belva mostruosa e selvaggia che, poiché è caduta nella fossa, vi si è seppellita dentro
Si enim illim emerserit, nullius supplici crudelitas erit recusanda Infatti se uscirà da lì, non sarà evitata la crudeltà di nessun supplizio
Maybe you might be interested
Sed tenetur, premitur, urgetur nunc iis copiis quas iam habemus, mox iis quas paucis diebus novi consules comparabunt Ma è messo alle strette, è incalzato, è inseguito adesso da quelle truppe che già sono a nostra disposizione, tra pochi giorni da quelle altre che i nuovi consoli metteranno presto insieme
Incumbite in causam, Quirites, ut facitis Romani, date il vostro appoggio a questa causa, come state facendo
Numquam maior consensus vester in ulla causa fuit; numquam tam vehementer cum senatu consociati fuistis Mai il vostro accordo è stato così grande in un’altra situazione; non siete mai stati così strettamente uniti al senato
Following pages
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 05, Paragrafi 01- 26
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 05, Paragrafi 01- 26
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 30, Paragrafi 42-115
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 30, Paragrafi 42-115
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 08, Paragrafi 191 - 192
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 08, Paragrafi 191 - 192
Virgilio, Eneide: Libro 03 - LA MORTE DEL PADRE ANCHISE
Virgilio, Eneide: Libro 03 - LA MORTE DEL PADRE ANCHISE
Catullo, Carmi: Saepe
Catullo, Carmi: Saepe
Plauto, Miles Gloriosus: Actus IV, 991-1093
Plauto, Miles Gloriosus: Actus IV, 991-1093
Cicerone, Pro Murena: 01; 31-35
Cicerone, Pro Murena: 01; 31-35
Livio, Ab urbe condita: Libro 44; 01 - 20
Livio, Ab urbe condita: Libro 44; 01 - 20
Livio, Ab urbe condita: Libro 36; 41 - 45
Livio, Ab urbe condita: Libro 36; 41 - 45