Amore e follia. La tragedia in: Ophelia di John Everett Millais

amore e follia. La tragedia in: Ophelia di John Everett Millais

Amleto, giovane principe di Danimarca, è lui l'amore non sincero che ha portato all'assassinio del padre, quindi alla follia della donna. Ophelia ne è convinta. Lei non riesce a resiste alla tempesta di emozioni che la travolgono, così si lascia andare in un fiume che accoglie la sua scelta definitiva... sta morendo

La veste viene gonfiata dall'acqua e gli stessi vestiti pesanti ora la tirano giù. I capelli sciolti vengono accarezzati dalla corrente. La mente si perde mentre il corpo galleggia sulla superfice dell'acqua. Testa e mani emergono, ma ancora pochi istanti poi il corpo sprofonderà. L'artista racconta questo ultimo momento di vita. L'opera fu realizzata in due fasi:

  1. il pittore si dedica completamente al paesaggio. Rende lo sfondo realistico e preciso. Trascorre mesi sulle sponde di un fiume dipingendo per ore. Lascia vuoto lo spazio centrale del quadro. Il paesaggio è ricco di dettagli
  2. Millais sceglie una modella, la immerge in una vasca con acqua calda ma le sedute sono lunghe e l'acqua diventa fredda tanto che la modella si prenderà una polmonite. La modella si chiama Elizabeth Eleanor Siddal - Lizzie per gli amici -, poetessa, pittrice, modella, moglie del pittore preraffaellita Dante Rossetti, morta di overdose da laudano a 33 anni

Maybe you might be interested

Lady of Shalott di John William Waterhouse - trilogia
Lady of Shalott di John William Waterhouse - trilogia

Viene ripresa una leggenda medievale legata al ciclo di re Artù. Narra di una dama, prigioniera in una torre su un isola chiamata Shalott, obbligata a non voltare mai lo sguardo verso la vicina Camel...