5 cause interne che hanno convinto l’opinione pubblica russa che l’invasione dell’Ucraina fosse necessaria

5 cause interne che hanno convinto l’opinione pubblica russa che l’invasione dell’Ucraina fosse necessaria

1) la rivoluzione del 2014 contro Janukovic
2) il fallimento degli accordi di Minsk
3) le violenze contro gli ucraini filo-russi
4) il traguardo della NATO inserito nella costituzione Ucraina
5) le esercitazioni della Nato in territorio ucraino

#wars #politics
la prima causa interna dell'invasione è stato il rovesciamento del regime filorusso in Ucraina in seguito a una serie di manifestazioni iniziate il 21 novembre 2013 a Kiev. I manifestanti protestarono contro la decisione del governo di sospendere una serie di accordi commerciali che avrebbero legato più strettamente l'Ucraina all'l'Unione Europea. La società Ucraina si divise tra i sostenitori dell'Unione Europea e quelli della Russia. La rivoluzione, nota anche come Euromaidan, dal nome della principale piazza di Kiev, avrebbe portato al rovesciamento del presidente Viktor Janukovic, il 22 febbraio, e alla sua fuga.

La rivolta contro Janukovic fu sostenuta dagli Stati Uniti. Per paura che le proprie basi militari cadessero nelle mani della NATO, Putin invase la Crimea, dove ha una importantissima base navale a Sebastopoli. Il rovesciamento di Janukovic provocò lo scoppio della guerra civile nel Donbass, composto dagli oblast di Donetsk e Lugansk. Il 14 febbraio 2014, separatisti ucraini filorussi hanno celebrato un referendum per l'indipendenza riportando una vittoria 80% Sì 20% no.

Secondo i dati OCSE, la guerra civile nel Donbass è proseguita provocando circa 14.000 morti dal 2014 fino al giorno dell' invasione russa. Le notizie delle morti degli ucraini filorussi accompagnavano la quotidianità dei cittadini russi esasperando la loro indignazione e il loro nazionalismo

Seconda causa, il fallimento degli accordi di Minsk per porre fine alla guerra civile. Firmati il 5 settembre 2014 da: Ucraina, Russia, Repubblica Popolare di Donetsk e Repubblica Popolare di Lugansk sotto l'egida dell'organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE). Putin ha sostenuto che la mancata applicazione degli accordi di Minsk da parte del governo ucraino è stata una delle cause che hanno condotto all'invasione

terza causa, le violenze contro i cittadini ucraini filorussi da parte dell'esercito ucraino o di milizie armate filo-occidentali. Una delle violenze che ha reso l'opinione pubblica russa favorevole all'invasione è stato l'incendio della casa dei sindacati di Odessa, il 2 maggio 2014, dove sono morti 42 manifestanti filorussi, in seguito a una serie di scontri armati con le forze ucraine filo-occidentali

Maybe you might be interested

le cause della corsa al nucleare da parte della Corea del Nord
le cause della corsa al nucleare da parte della Corea del Nord

La teoria della pazzia è stata applicata spesso al coreano Kim Jong-un, ma perché il dittatore si ostina a sfidare il mondo per sviluppare le armi nucleari?

vittime degli scontri a Odessa fra filorussi e filoucraini. 2 maggio 2014 vittime degli scontri a Odessa fra filorussi e filoucraini. 2 maggio 2014

Quarta causa è stata la decisione del governo ucraino di inserire l'obiettivo dell'adesione alla Nato nella Costituzione, accrescendo le paure di Putin. Nel febbraio 2019 il presidente Porosenko firmò un emendamento costituzionale che impegnava l'Ucraina a diventare membro della NATO e dell'Unione Europea. Il 19 febbraio, parlando al Parlamento, Porosenko disse che l'adesione alla Nato era un obiettivo strategico dell'Ucraina e che l'adesione sarebbe dovuta avvenire entro il 2023. Secondo i vertici del Cremlino, questa notizia ha accelerato la decisione russa di condurre l'invasione. Putin temeva che l'Ucraina sarebbe diventata troppo temibile militarmente dopo l'ingresso nella NATO e l'ha invasa prima che forse troppo tardi. 

Maggiore era la paura di Zelensky di essere invaso, maggiore era il numero di esercitazioni militari della NATO che autorizzava sul proprio territorio. Il risultato è stato di aumentare la convinzione russa che l'invasione fosse la soluzione migliore


Maybe you might be interested

Dmitry Medvedev aiuta Putin a superare le pregiudiziali costituzionali del terzo mandato
Dmitry Medvedev aiuta Putin a superare le pregiudiziali costituzionali del terzo mandato

Nel 2008 all'avvicinarsi della fine del secondo mandato della presidenza, Putin non può ricandidarsi. Una legge costituzionale vieta un terzo mandato presidenziale

quinta causa, l'aumento delle esercitazioni della NATO in quei territori

  1. operazione Sea Brezze (brezza marina) svolta dal 28 giugno al 10 luglio 2021 e ha coinvolto 32 Nazioni. la NATO si compone di 30 membri, ma l'occidente ha invitato  anche l'Australia. Le esercitazioni si sono svolte nel Mar Nero e a Odessa
  2. dal 17 al 30 luglio la NATO ha condotto un esercitazione militare a Javoriv, denominata Three Swords (tre spade) vicino al confine con la Polonia
  3. Il 20 settembre 2021 la NATO ha iniziato un altra esercitazione militare denominata Rapid Trident (tridente rapido) di nuovo a Javoriv che ha coinvolto 12 paesi

RIFLESSIONI

l'Ucraina confina con la Russia, la quale ha un forte interesse a confinare con uno stato amico, o comunque non ostile, che la separi dai Paesi NATO per avere più tempo di organizzare la difesa in caso di invasione. Una volta rovesciato Janukovich, poi scappato in Russia, l'allarme sicurezza è divenuto massimo. L'esercito russo ha invaso la Crimea, nel timore che la base navale di Sebastopoli cadesse nelle mani del nuovo governo filo-occidentale di Kiev. La crisi in Ucraina dell'est deve leggersi come una reazione di Putin alla espansione della NATO a spese della Russia. La fame insaziabile della NATO si può leggere in questi step:

  • 1999 inclusione della Repubblica Ceca, Ungheria e Polonia
  • 2004 inclusione Bulgaria, Estonia, Lettonia, Lituania, Romania, Slovacchia e Slovenia
Mosca continuava a opporsi a un allargamento così ampio e rapido della NATO. I russi ricordano perfettamente l'invasione del territorio nazionale dal fronte occidentale. Prima con Napoleone nel 1812 poi con Hitler nel 1941. Queste tragedie sono ancora vive. La paura di una terza invasione si è riacutizzata con l'avvicinamento della NATO in Ucraina. Il fatto che la NATO dichiari di non avere intenzione di invadere la Russia, non ha alcuna importanza sulla psicologia collettiva dei russi. Infatti la NATO non intende invadere la Russia oggi, ma potrebbe cambiare idea in futuro
Tags
Seconda guerra mondiale: riassunto breve e semplice
Seconda guerra mondiale: riassunto breve e semplice
Prima e Seconda Guerra Mondiale in inglese: riassunto
Prima e Seconda Guerra Mondiale in inglese: riassunto
Le Guerre Persiane e la Guerra del Peloponneso
Le Guerre Persiane e la Guerra del Peloponneso
Seconda Guerra Mondiale, riassunto dall’inizio della guerra alla caduta tedesca
Seconda Guerra Mondiale, riassunto dall’inizio della guerra alla caduta tedesca
cosa sono le interrogazioni parlamentari, le interpellanze e le mozioni
cosa sono le interrogazioni parlamentari, le interpellanze e le mozioni
la poesia novecentesca di Anna Achmatova
la poesia novecentesca di Anna Achmatova