We use cookies to track usage and preferences

Quintiliano, Institutio oratoria: Liber 1, 6, 26-35

Quintiliano, Institutio oratoria: Liber 1, 6, 26-35

Latino: dall'autore Quintiliano, opera Institutio oratoria parte Liber 1, 6, 26-35

[26] Quod verbis etiam accidit, ut illi "fero", cuius praeteritum perfectum et ulterius non invenitur [26] Il che avviene anche ai verbi, come a quel "fero", di cui non si trova il passato perfetto e più oltre
Maybe you might be interested
Nec plurimum refert nulla haec an praedura sint Né importa molto siano inesistenti o troppo dure queste forme
Maybe you might be interested
Nam quid "progenies" genetivo singulari, quid plurali "spes" faciet Infatti cosa formerà "progenies" al genitivo singolare", cosa "spes"al plurale
Maybe you might be interested
Quo modo autem "quire" et "urgere" vel in praeterita patiendi modo vel in participia transibunt Come usciranno poi "quire" e "urgere" o nel passato passivo o come nei participi
Maybe you might be interested
[27] Quid de aliis dicam, cum "senatus senatui" "senati" an "senatus" faciat incertum sit [27] Cos'altro dirò, quando è incerto se "senatus senatui" faccia "senati" o "senatus"
Maybe you might be interested
Quare mihi non invenuste dici videtur aliud esse Latine, aliud grammatice loqui Perciò non mi sembra esser detto senza garbo che altro è parlare in latino, altro grammaticalmente
Maybe you might be interested
Ac de analogia nimium E abbondantemente sull'analogia
Maybe you might be interested
[28] Etymologia, quae verborum originem inquirit, a Cicerone dicta est notatio, quia nomen eius apud Aristotelen invenitur symbolon, quod est "nota" [28] L'etimologia, che ricerca l'origine delle parole, fu definita da Cicerone annotazione, perché il suo nome è indicato symbolon in Aristotele, che significa "nota"
Maybe you might be interested
Nam verbum ex verbo ductum, id est veriloquium, ipse Cicero qui finxit reformidat Infatti lo stesso Cicerone che foggiò la parola rifiuta la traduzione dal termine, cioè veriloquio
Maybe you might be interested
sunt qui vim potius intuiti originationem vocent Ci sono quelli che poiché hanno considerato piuttosto l'essenza, la chiamano origine
Maybe you might be interested
Following pages
Virgilio, Eneide: Libro 10 - RITORNO DI ENEA
Virgilio, Eneide: Libro 10 - RITORNO DI ENEA
Properzio, Elegie: Libro II, Elegia XV
Properzio, Elegie: Libro II, Elegia XV
Lucrezio, De rerum natura: Libro 06 Parte 01
Lucrezio, De rerum natura: Libro 06 Parte 01
Livio, Ab urbe condita: Libro 06, 36-40
Livio, Ab urbe condita: Libro 06, 36-40
Quintiliano, Institutio oratoria: Liber 1, 6, 1-10
Quintiliano, Institutio oratoria: Liber 1, 6, 1-10
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 16, Paragrafi 55-69
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 16, Paragrafi 55-69
Virgilio, Eneide: Libro 10 - MESSAGGIO DELLE NINFE AD ENEA
Virgilio, Eneide: Libro 10 - MESSAGGIO DELLE NINFE AD ENEA
Catullo, Carmi: Quis hoc potest
Catullo, Carmi: Quis hoc potest
Virgilio, Eneide: Libro 01 - L’ARRIVO DELLA REGINA DIDONE
Virgilio, Eneide: Libro 01 - L’ARRIVO DELLA REGINA DIDONE