We use cookies to track usage and preferences

La leggenda di Osso, Mastrosso e Carcagnosso

la leggenda di Osso, Mastrosso e Carcagnosso

raccontato da Nicola Gratteri e Antonio Nicaso nel libro la rete degli invisibili

il mito di fondazione della 'ndrangheta si limita a narrare le gesta dei tre cavalieri Osso, Mastrosso e Carcagnosso che, nella Spagna del XV secolo, uccidono un dispotico signorotto per salvare l'onore di una giovane donna indifesa (in alcune varianti del mito, la donna sarebbe la sorella dei tre giustizieri).

Secondo la leggenda, dopo la fuga dalla Spagna Osso, Mastrosso e Carcagnosso si sarebbero rifugiati a Favignana, un'isoletta delle Egadi al largo della costa settentrionale siciliana, nel cuore del Mediterraneo, dove avrebbero dato vita ad un'organizzazione concepita per difendere i deboli contro i potenti e i poveri contro i ricchi.

Sempre secondo la leggenda, ventinove anni dopo la fuga dalla Spagna, Osso sarebbe rimasto in Sicilia e avrebbe fondato la mafia, Mastrosso avrebbe raggiunto la Calabria e dato origine alla 'ndrangheta, e Carcagnosso si sarebbe spinto fino a Napoli per costituire la camorra.

Following pages
Se voi ci siete io non mollo ( i vostri soldi )
Se voi ci siete io non mollo ( i vostri soldi )
le donne e i nuovi stili di parcheggio
le donne e i nuovi stili di parcheggio
COVID19 tra i sintomi perdita di gusto e olfatto
COVID19 tra i sintomi perdita di gusto e olfatto
Il coronavirus non ha barriere. Beh neanche la musica ne ha
Il coronavirus non ha barriere. Beh neanche la musica ne ha
la fotografia della vita spiegata da un professore ai suoi studenti
la fotografia della vita spiegata da un professore ai suoi studenti
D’Urso e Salvini recitano l’eterno riposo per le vittime
D'Urso e Salvini recitano l'eterno riposo per le vittime
medici e infermieri oggi eroi, ma non domani
medici e infermieri oggi eroi, ma non domani
disturbi da anosmia, fantosmia o iperosmia
disturbi da anosmia, fantosmia o iperosmia
indiscrezioni sulla ricandidatura a sindaco di Virginia Raggi
indiscrezioni sulla ricandidatura a sindaco di Virginia Raggi