L’ottenebramento della ragione di Alfred Jodl

l’ottenebramento della ragione di Alfred Jodl

brillante stratega devoto fino all'ultimo a Hitler cambia radicalmente opinione su quell'uomo che considerava un ciarlatano

Una carriera fulminante anche se l'infanzia è difficile con un carattere chiuso e una vita da solitario. A 13 anni entra nella scuola ufficiali seguendo le orme del padre adottivo che sposa la madre, 5 anni più grandi. Sottotenete alla prima guerra mondiale. Quando sale al potere Hitler non vede di buon occhio il nuovo cancelliere e di lui dice ad un amica: la prego non si faccia abbindolare da questo ciarlatano. Promette comunque fedeltà in onore al suo grado di ufficiale mettendo da parte le sue convinzioni personali.

Si sposa ma non avrà figli e dopo pochi anni ha un amante, Luise von Benda, conosciuta sul posto di lavoro al ministero. Nel frattempo raggiunge i gradi di colonnello ed ora è totalmente allineato con i progetti del fuhrer. Quando arrivano i primi successi del nuovo cancelliere:

  1. il riarmo
  2. le conquiste pacifiche dei nazisti

Ecco che si avvicina molto ad Hitler e cambiando idea sul suo conto dirà:

dobbiamo solo sperare che ora anche i piu scettici si ricredano.
Il genio del fuhrer e la sua determinazione nel non arretrare neanche di fronte ad un conflitto mondiale, sono risultati arme vincenti ancora una volta

Nel 1938 viene nominato comandante di artiglieria, ignora le evidenze della dittatura hitleriana. Non si fa mai accenno nei suoi diari. L'anno seguente diventa generale di brigata e dirige le operazioni sul fronte orientale. Con l'invasione della Polonia è l'inizio della fine.

E' rappresentate del comando supremo della Wehrmacht e riferisce direttamente al fuher. Spetta a lui illustrare la situazione militare sulla mappa a Hitler. E' orgoglioso del rapporto diretto con il cancelliere. Adesso Hitler vuole invadere la Danimarca e la Norvegia per i loro giacimenti. Il generale pianifica l'incursione a due nazioni che sono neutrali  e vengono piegate rapidamente.

I tedeschi si spingono fino alla lontana punta nord della penisola nella città di Narvik. Qui conquistano e subito perdono il porto con l'arrivo della flotta britannica. Hitler pensa alla sua prima ritirata ma il generale Jodl non è d'accordo nell'arretrare. Hitler cede dal suo intento e la Norvegia capitola con una perfetta collaborazione tra esercito, aeronautica e marina. Per vincere a Narvik però i nazisti pagano un grosso prezzo di aerei abbattuti e navi auto-affondate per non cadere in mani nemiche. Con la conquista della Norvegia Jodl diventa il primo consigliere militare di Hitler

Maybe you might be interested
l’architetto Albert Speer alla corte di Hitler

veniva da una famiglia borghese e scopre casualmente la figura di Adolph Hilter durante una manifestazione del partito nazista. Tenterà di rimodellar...

il comandante della Wehrmacht Alfred Jodl riferisce a Hitler i piani militari il comandante della Wehrmacht Alfred Jodl riferisce a Hitler i piani militari

Nel giugno 1940, dopo sole 6 settimane,  la Wehrmacht impone una pesante sconfitta alla Francia e Alfred Jodl viene incaricato di trattare l'armistizio a Compiègne che si svolge il 22 giugno 1940 nello stesso vagone ferroviario dove la Germania aveva firmato la resa del 1918. Aleggia uno spirito di rivincita.

Nel 1941 ha inizio l'operazione barbarossa, il piano di attacco contro l'Unione Sovietica. Nell'inverno di quell'anno, con la sconfitta russa, non crede più nella vittoria della Germania e l'anno seguente cominciano i forti disapporti verbali con il fuher. Ormai sono in totale disaccordo sulle decisioni di Hitler che Jodel non approva e si rifiuta di girare l'ordine all'esercito.

Jodl non è un uomo felice. Non va alla mensa ufficiali, non ha rapporti con l'amante o con la moglie, non si vede sorridere mai, non ha una vita privata. Nel 1944 muore la moglie di tubercolosi che in punto di morte fa chiamare l'amante del marito che li raggiunge. La prega di sposarlo e così l'amante Luise von Benda diventa la seconda moglie di Alfred Jodl.

La guerra è persa. Il 7 maggio 1945 a Reims, il comandante Jodl firma la resa del terzo reich. Il 17 ottobre 1946, dopo la condanna al processo di Norimberga, viene ucciso per impiccagione

Maybe you might be interested
l’insabbiamento sulla morte di Martin Bormann

le affermazioni di Jorge Colotto, il riconoscimento della figlia adottiva, i documenti desecretati delle agenzie segrete e i notevoli avvistamenti ten...

Irma Jodl (morta di tubercolosi) insieme al marito Alfred Jodl Irma Jodl (morta di tubercolosi) insieme al marito Alfred Jodl

Al processo di Norimberga dirà che non sapeva niente dei crimini hitleriani ma dalle testimonianze del nipote sappiamo che mentiva. Franz von Bullion, nipote di Irma Jodl, afferma che era stato testimone oculare di lunghi fossati scavati e di ebrei legati insieme mano sinistra con la mano destra, allineati e uccisi con pistole automatiche o mitragliatrici in modo che cadessero nella fossa. Vivi o morti arrivava poi un altro gruppo che li copriva di terra nella fossa e poi si sparava anche a loro.

Documenti inediti datati settembre 1943 rivelano che Jodl annuncia al comando della Wehrmacht d'istanza in Danimarca, della deportazione degli ebrei. Se è vero che non ha  partecipano al crimine, sappiamo di certo che ha contrbuito a rendere possibili i crimini
Maybe you might be interested
la ragionevole certezza che Hitler non si è suicidato

nel 2014 per ordine del presidente degli stati uniti sono state desecretate oltre 700 pagine di documenti del FBI le cui informazioni contrastano con ...

Maybe you might be interested
Joachim Von Ribbentrop, il ministro degli esteri nazista

opportunista, colto, don giovanni, amante delle feste e delle donne. Frequentatore dei salotti buoni e circoli sportivi ma tutto cambia con l'incontro...

Maybe you might be interested
i soldati ebrei nell’esercito della Wehrmacht

venivano chiamati Mischlin "meticci". Uomini che non erano di pura razza ariana. Avevano origini ebraiche e combattevano nell'esercito tedesco

Maybe you might be interested
la sfrenata ambizione di Hermann Goering

Tossicodipendente e numero due del terzo reich descritto come amorale, disonesto, ladro, assassino, spaccone, spietato ed ambizioso. Viveva nello sfar...

Maybe you might be interested
ufficiale tedeschi cospirano contro Hitler

Nel 1940 Hitler conquista la Francia e il suo potere è all'apice. In Germania un opposizione politica non riesce a formarsi ma molti cominciano a cap...