Gaio Giulio Cesare: riassunto breve

Gaio Giulio Cesare: riassunto breve

Appartiene ad una famiglia nobile e una sua zia aveva sposato Gaio Mario

Cesare (100-44 a.C.). Segue una brillante carriera politica anche con l’appoggio economico di Crasso, a cui poi renderà riconoscimento. Nel 61 come propretore diventa governatore della Spagna Ulteriore. Nel frattempo si sviluppa anche la carriera di Pompeo ( da ricordare nel 66 la vittoria contro i pirati e la conseguente risistemazione dell’Oriente). Nel 60 c’è un accordo privato, Il Primo Triumvirato, tra Pompeo, Crasso e Cesare in cui questi tre uomini , nelle cui mani c’è l’”imperium” si spartiscono il potere (Pompeo la penisola iberica e la Spagna;  Cesare l’anno dopo divenne console e per 5 anni governatore della Gallia; Crasso aveva la parte orientale dell’impero).
Cesare va in Gallia e dalla Provenza progetta delle missioni militari (senza approvazione del senato) e con una serie di campagne durate circa 10 anni controlla tutta la Gallia (territorio vastissimo e ricchissimo).  Nel frattempo però si costruisce un vero e proprio esercito personale. Nel frattempo l’accordo del 56 a Lucca aveva stabilito anche che una volta completati questi 10 anni avrebbe potuto presentarsi a Roma senza deporre l’”imperium”  per il consolato dell’anno seguente. Nel 53 però muore Crasso (perde anche le insegne) e il triumvirato perde il suo equilibrio. Pompeo nel 52 fa annullare quel provvedimento e si fa nominare “consul sine collega” ( a Roma ci sono anche gli scontri tra Clodio (dalla parte di Cesare) e Milone (tribuno che sostiene Pompeo)).  Gli scontri partono dalla morte violenta di Clodio, Milone è costretto a fuggire da Roma.
Nel 51 Pompeo è per la seconda volta consul sine collega. Nel 50 Cesare va nella Gallia Cisalpina e agli inizi del 49 manda delle lettere al Senato, che non vengono neppure lette e il 7 gennaio del 49 il Senato pronuncia il “senatus consultum ultimum” con cui Cesare è proclamato nemico pubblico. Cesare con le legione passa la linea pomeriale attraversando il fiume Rubicone (“Alea iacta est”).
Cesare segue la costa adriatica e non trova ostacoli; Pompeo si sposta in oriente e Cesare arriva a Roma, si appropria del tesoro pubblico. Manda Apollonio  e Petrenio in Spagna e Trebonio a Marsiglia dove c’erano delle truppe di Pompeo. Si mette poi sulle tracce di Pompeo e inizialmente si trova in svantaggio. Nell’agosto del 49 a Farsalo  i senatori inesperti spingono Pompeo alla battaglia e Cesare ottiene una grande vittoria.
Pompeo fugge in Egitto dove c’era la lotta tra i figli di Tolomeo e Cleopatra  e quando arriva sulle coste, due emissari di Tolomeo, Achilla e Settimio, che uccidono Pompeo e hli tagliano la testa, mandandola in omaggio a Cesare. Il Bellum Civile si conclude quando Cesare riesce a fare uccidere Achilla e Settimio. Nel 47 vince a Zela (“veni, vidi, vici”). Nel 46 vince a Taiso e nel 45 in Spagna a Munda. In un anno tenterà di ristrutturare la res publica, la cosa riuscirà soltanto ad Ottaviano poiché nelle idi di Marzo del 44 a.C. Cesare muore sotto i pugnali della congiura architettata dagli optimates. Le sue opere principali sono  il “Bellum Civile” e il “De bello Gallico”.

 
Following pages
Alcani e Cicloalcani, riassunto: spiegazione e nomenclatura
Alcani e Cicloalcani, riassunto: spiegazione e nomenclatura
Carlo V e la fine della libertà italiana
Carlo V e la fine della libertà italiana
Saffo, Anacreonte e Pindaro a confronto
Saffo, Anacreonte e Pindaro a confronto
I principali giuristi classici e l’opera di Giustiniano
I principali giuristi classici e l’opera di Giustiniano
Minerali e rocce: riassunto
Minerali e rocce: riassunto
Il 600 e il Barocco: riassunto
Il 600 e il Barocco: riassunto
Riassunto sul tessuto linfoide
Riassunto sul tessuto linfoide
Piani urbanistici europei di fine Ottocento
Piani urbanistici europei di fine Ottocento
Riassunto di letteratura inglese
Riassunto di letteratura inglese