Essere piantati in asso, origine dell'espressione

essere piantati in asso, origine dell'espressione

Il modo di dire deriva dalla mitologia che racconta di Arianna abbandonata sull'isola di Nasso da Teseo durante il viaggio di ritorno

Arianna che ha tradito il padre Minosse sale a bordo della nave di Teseo, destinazione Atene. I due innamorati sostano nell'isola di Nasso ma durante la notte a Teseo compare in sogno il Dio Dioniso che, innamoratosi della principessa di Cnosso, gli ordina di ripartire senza di lei. E cosi Teseo fa. Arianna si sveglia abbandonata e urla di disperazione. Ai suoi lamenti accorre Dioniso che la farà propria sposa.

Il modo di dire essere lasciati in asso deriva dunque da questo mito in quanto Arianna è stata abbandonata sull'isola di Nasso, durante il viaggio di ritorno, da Teseo

Il Dio Dioniso accorre alle urla di disperazione di Arianna Il Dio Dioniso accorre alle urla di disperazione di Arianna
Arianna abbandonata nell'isola di Nasso Arianna abbandonata nell’isola di Nasso
Maybe you might be interested
Maybe you might be interested:
il principe Teseo si offre come tributo al minotauro
perdere il filo del discorso, origine dell’espressione