We use cookies to track usage and preferences

Giolitti e la Prima Guerra Mondiale: riassunto

Giolitti e la Prima Guerra Mondiale: riassunto

Giolitti fautore della rivolta liberale meno tasse= più consumi e produzione

Il partito socialista aggiunge al suo programma massimalista un programma minimo di riforme economiche e politiche. Giolitti presenta infatti un programma per far considerare la legittimità dell’attività sindacale e del diritto di sciopero, la riduzione dell’orario giornaliero di lavoro e aumenti salariali. Per avere l’appoggio delle destre abbandona ogni progetto di riduzione delle spese militari. 1903si trova al governo.Vuole avviare un grande sviluppo industriale rinnovando anche i tratti commerciali con Austria e Germania x favorire le esportazioni italiane.Ha una posizione delicata e favorevole e chiede a Turati di diventare ministro, ma che rifiuta. 1904 la vecchia destra viene cancellata. L’industria italiana si avvia al decollo grazie soprattutto ai capitali offerti dalle banche; altre industrie provvedono al loro autofinanziamento. Fortis è il nuovo capo del governo, ma solo per poco.
Maybe you might be interested

Torna Giolitti (1906-1909) con la sua attività riformatrice: agli operai vengono concessi nuovi aumenti salariali, 10 ore di lavoro, riposo domenicale e ferie annue retribuite.1906 nasce la Confederazione Generale del Lavoro.
Il partito socialista passa momentaneamente nelle mani della coalizione antigiolittiana massimalistico-sindacalista.
1904x la prima volta presenza di un elettorato cattolico (sostenitore=Romolo Murri). Torna alla ribalta Sonnino con idee riformatrici, ma per poco.
1907=crisi sistema giolittiano:
1)problema finanziario (crollo e crisi delle borse);
2)crisi economica (crisi bancaria=prestiti non più ridati);
3)crisi di sovrapproduzione industriale.
1910=partito nazionalista italiano: ideologia bellicista, fascista, nazista, antiromantico, anticlassico, contro il socialismo, la democrazia e il parlamentarismo.

Giolitti si muove in Libia: bilancio dello stato in passivo per le spese di guerra. 1912: Pace di Losanna (Italia restituisce alla Turchia Rodi e il Dodecaneso). Programma di Giolitti: suffragio universale, statalizzazione della scuola elementare e nazionalizzazione delle compagnie di assicurazione. Sinistra e Destra non favorevoli a Giolitti (centrista). 1914: Patto Gentiloni (patto di resistenza): Giolitti si dimette. Mussolini (aveva aderito al massimalismo): direttore dell’avanti.
1913: suffragio universale.
1908: Austria si annette a Bosnia-Erzegovnia.Irredentisti bosniaci vogliono buttare fuori Austria: Francesco Ferdinando viene ucciso. L’ Austria vuole vendicarsi ma ha paura della Russia (alleata di Bosnia). Austria, Ungheria e Germania si alleano.
La Germania vuole allargare i confini ad est e ovest (Russia e Francia). BlitzKrieg: tattica di guerra tedesca (guerra lampo).Con Serbia si alleano Russia, Francia, Inghiliterra.
Maybe you might be interested

Guerra:
1) inizia il 24/5/15;
2) Germania+preparata di tutti (guerra lampo).Viola la neutralità di Belgio per entrare in Francia.
Settembre 1914: battaglia della Marna per impedire a Germania di investire Parigi.
3) a= diventa guerra di posizione. b=Italia alleata con Austria-Germania ma situazione neutrale si avvia al neutralismo-interventismo.
Estate 1914 politica pro-contro la guerra. PRO=nazionalisti,Destra,capo governo,alcuni di Sinistra, radicali, riformisti, repubblicani, irredentisti e Mussolini (guerra per questione di confini. Mussolini divulgatore-promotore della guerra si autodefinisce socialista).
Neutralisti=Chiesa (posizione sfumata).CONTRO=Giolitti(Italia non preparata economicamente e militarmente).
1915: PattodiLondra: Italia entra in guerra con Francia-Inghilterra-Russia. Maggio1915: Giolitti rifiuta il governo.Nuovo governo diventa Salandra che porta Italia in guerra. 4)1915:a=avanzata a est di tedeschi:rottura fronte russo; b=guerre italiane nel Friuli (Isonzo). 5)1916:situazione a vantaggio di imperi centrali. Battaglia mostruosa a Verdun in Lorena1915-16 (700000persone) Inghilterra supremazia nei mari con buoni rapporti commerciali-economici con USA.

 
Following pages
Il genere lirico dopo il 1848
Il genere lirico dopo il 1848
Paul Eisler, l’inventore dei circuiti stampati
Paul Eisler, l’inventore dei circuiti stampati
Il mosaico del mondo, di Giacomo Corna Pellegrini
Il mosaico del mondo, di Giacomo Corna Pellegrini
Il giorno della civetta, L. Sciascia
Il giorno della civetta, L. Sciascia
Kant: Critica della ragion pratica e la legge morale
Kant: Critica della ragion pratica e la legge morale
Ludovico Ariosto, Satira 1: riassunto e commento
Ludovico Ariosto, Satira 1: riassunto e commento
alcolismo in Siberia
alcolismo in Siberia
Radiazione solare e bilancio termico
Radiazione solare e bilancio termico
Candido, o l’ottimismo: riassunto breve
Candido, o l’ottimismo: riassunto breve