Colloquio di sapienti - Rembrandt

Colloquio di sapienti - Rembrandt

All'opera sono stati attribuiti diversi titoli, ma l'interpretazione più plausibile è che i protagonisti siano gli apostoli Pietro e Paolo impegnati nella discussione di un passo biblico particolarmente significativo nel contesto del protestantesimo olandese dell'epoca coeva all'artista
La bianca luce colpisce il volto di Paolo che indica un punto sulla Bibbia, mentre il caparbio Pietro è al buio, di spalle, e ascolta con attenzione le parole del suo interlocutore. Le dita di Pietro segnano diversi passi delle sacre scritture, quasi a suggerire che abbia pronta un'altra argomentazione da contrapporre a Paolo non appena questi finirà di parlare

In questo modo, Rembrandt rende sapientemente l'idea del tempo che scorre. Paolo illuminato dalla ragione, è erudito e razionale, mentre Pietro nell'ombra della sua testardaggine e del suo orgoglio, è più intuitivo.

Maybe you might be interested

San Pietro risana gli infermi con la propria ombra - Masaccio
San Pietro risana gli infermi con la propria ombra - Masaccio

Il problema di come rappresentare il movimento divenne la principale preoccupazione dell'artista negli affreschi. Masaccio riesce a far credere allo spettatore che l'affresco sia una rappresentazione ...

Il sacrificio di Listra - Raffaello

la facciata della Basilica di San Paolo fuori le mura

la sepoltura del conte di Orgaz - El Greco

Consegna delle chiavi - Pietro Vannucci detto il Perugino

san Pietro penitente - Francisco Goya

il vescovo Jacopo Pesaro presentato a san Pietro da papa Alessandro VI - Tiziano