Pinkie: Sarah Barrett Moulin - Thomas Lawrence

Pinkie: Sarah Barrett Moulin - Thomas Lawrence

Questa ragazzina appena undicenne ma con le movenze di una giovane donna sembra librarsi sul paesaggio, mentre la sua gonna e i nastri di satin ondeggiano al vento, e le nubi corrono nel cielo dietro di lei. Questa immagine scatena la fantasia con la sua energia, la sua brillantezza e il suo romanticismo

Lawrence era in gran parte autodidatta e diventò ritrattista di spicco nell'Inghilterra del tempo. Sarah detta Pinkie, apparteneva ad una ricca famiglia della Giamaica coloniale e, quando all'età di 9 anni si trasferì a Londra per studiare, la sua madrina fece commissionare questo ritratto perché provava grande nostalgia della sua pupilla. 

Le pennellate denotano una sconfinata maestria: i tratti fluidi muovono l'abito di Sara nel vento, quelli più marcati impediscono che le vesti si perdano nello sfondo. Questa è una delle immagini più popolari di sempre, un simbolo di giovinezza senza tempo. La bambina protagonista di un quadro così vivace è purtroppo morta solo un anno dopo la realizzazione del dipinto

il bimbo smette di piangere a contatto con il cane

un bambino immortalato nella Scuola di Atene. Il retroscena

le figlie di Catulle Mendes al piano, 1888

ritratto di M.lle Irene Cahen d’Anvers - Auguste Renoir

bambini siriani a scuola fra le macerie

Madonna della rosa - Raffaello Sanzio