Diana cacciatrice - Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino

Diana cacciatrice - Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino

nella versione più nota, Diana durante una battuta di caccia vede un giovane che dorme in un caverna dove si era ritirato. Accanto a lui riposa anche il cane che deve vigilare sulle pecore. La Dea trova quel giovane bellissimo a tal punto da chiedere a Giove/Zeus di fare in modo che quel sonno duri per sempre

#art

Così facendo, lei durante le sue battute di caccia potrà ogni tanto fermarsi per poterlo contemplare. Diana, dea della Luna e della notte, è vergine. Alcune versioni la vogliono sorella gemella del Dio Apollo.

Il dipinto raffigurata la cacciatrice con una lancia. Si volta indietro ed ha un espessione malinconica. La leggera brezza fa svolazzare i suoi capelli e parte del suo abito. Affianco un cane, cerca di attrarre l'attenzione di lei che invece guarda verso il lato opposto. L'animale è un riferimento. E' il cane di Endimione che la sta portando verso la grotta dove riposa, dormiente per volere di Diana, il suo padrone