Riassunto Il fu Mattia Pascal di Pirandello

Riassunto Il fu Mattia Pascal di Pirandello

RIASSUNTO IL FU MATTIA PASCAL DI PIRANDELLO
Scheda generale di lettura del romanzo ...

Scheda generale di lettura del romanzo "Il fu Mattia Pascal" di Luigi Pirandello.

Autore: Luigi Pirandello.

Titolo: Il fu Mattia Pascal.

Editore:

-Edizione originale:  La Nuova Antologia,Roma, aprile-giugno 1904.

-Edizione letta: Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.,Milano,1988.

Fabula e intreccio.

Sintesi dell'opera articolata in macrosequenze:

Nel romanzo Il fu Mattia Pascal,del 1904,uno dei capolavori pirandelliani,il tema di fondo è quello dell'impossibilità di assumere un'identità. Mattia Pascal è un modesto impiegato in una biblioteca comunale. Afflitto dai debiti e da un matrimonio sbaglia-to,fugge da casa. A Montecarlo ottiene una grossa vincita al gioco e decide di tornare al paese per vendicarsi delle angherie subite,ma,per caso,legge su un giornale la noti-zia del proprio suicidio:si tratta evidentemente di un errore nel riconoscimento del cadavere. Mattia è sconvolto,ma

poi decide di approfittare dell'occasione e tentare una nuova vita con una nuova identità.

RIASSUNTO BREVE IL FU MATTIA PASCAL

Con il nome di Adriano Meis,viaggia e poi si stabi-lisce a Roma,dove si innamora,ricambiato,di Adriana,la figlia del suo padrone di ca-sa. Sogna con lei una nuova vita, ma ben presto si rende conto che la sua esistenza è fittizia:non può sposarsi perché non è registrato all'anagrafe,non può denunciare un furto di cui resta vittima. Egli è condannato all'impotenza,alla solitudine,all'impossi-bilità di avere un'identità piena. Decide allora,dopo aver simulato un suicidio, di tor-nare a essere Mattia Pascal. Ritorna al paese,ma scopre che la moglie si è risposata e ha una bambina. Escluso dalla vita e solo,si ritira in biblioteca a scrivere la propria storia.

Sequenze:

-Prologo: introduzione sulla sua famiglia e dialogo tra Mattia e don Eligio.

-Descrizione adeguata del padre di Mattia Pascal.Presentazione e descrizione di alcu-ni membri della famiglia.

-Descrizione di Batta Malagna e di Oliva,figlia di Pietro Salvoni,fattore di Due Ri-viere e della casa di Romilda.

-Riflessione di Mattia riguardo alla vedova Pescatore.Contrasti tra il protagonista e sua suocera.Mattia diventa bibliotecario e conosce il vecchio bibliotecario,Romitelli, persona alquanto strana.Morte della madre Romilda.

-Gli abitanti di Miragno pensano che Mattia sia morto poiché notano nella Stìa un uo-mo defunto molto simile a Mattia nell'aspetto fisico. Mattia intraprende un viaggio per Montecarlo.Partecipando ai giochi d'azzardo, pensa di guadagnare soldi e quindi di vivere.Quando decide di andarsene dalla città,possiede ottantaduemila lire.

-Mattia arriva nella città di Alenga dove alloggia in un albergo,la locanda del Pal-mentino e vuole avere maggiori informazioni con la lettura di un giornale di provin-cia intorno al suo cosiddetto "suicidio".

RIASSUNTO IL FU MATTIA PASCAL CAPITOLO 4

Mattia cambia il suo aspetto fisico facendosi tagliare la barba da un barbiere e non accorciando più i capelli.Egli cambia il suo nome in Adriano Meis,suggeritogli da un passeggero del treno.

-Il protagonista conosce un altro uomo che si trova nella sua stessa situazione,Cava-liere Tito Lenzi.

-Adriano Meis alloggia in una casa a Roma dove conosce due personaggi alquanto importanti per la vicenda del protagonista:Anselmo Paleari e Adriana.

-Adriano conosce particolarmente bene Silvia Caporale,un altro membro della fami-glia ed entra in scena una persona che doveva da tempo vivere in quella casa,persona alquanto sgradita: Terenzio Papiano.

-Adriana e Silvia Caporale convincono Mattia a farsi curare l'occhio da un' esperto per essere più bello.

-Discussione tra Anselmo Paleari e Adriano riguardo al buio e seduta spiritica con riunione di tutti i membri della famiglia.

-Lode delle prodezze della divinità che Paleari cerca di invocare,Max.

 

Maybe you might be interested
Maybe you might be interested:
Luigi Pirandello : "Il fu Mattia Pascal"
Il fu Mattia Pascal: scheda libro
luigi pirandello - l’esclusa