Virgilio, Eneide: Libro 11 - LA VIOLENTA RISPOSTA DI TURNO

Virgilio, Eneide: Libro 11 - LA VIOLENTA RISPOSTA DI TURNO

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 11 - LA VIOLENTA RISPOSTA DI TURNO

Talibus exarsit dictis violentia Turni La violenza di Turno scoppiò a tali parole
dat gemitum rumpitque has imo pectore voces: 'larga quidem semper, Drance, tibi copia fandi tum cum bella manus poscunt, patribusque vocatis primus ades Dà in gemito e prorompe dal profondo del cuore in queste frasi: Larga davvero, Drance, per te la libertà di parlare allora quando le mani chiedono guerre, chiamati i senatori ti presenti per primo
sed non replenda est curia verbis, quae tuto tibi magna volant, dum distinet hostem agger murorum nec inundant sanguine fossae Ma la curia non si deve riempire di parole, che volano grosse per te sicuro, mentre l'argine delle mura trattiene il nemico né le fosse grondano di sangue
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 06 - SORTE E DESTINO DELLE ANIME

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 06 - SORTE E DESTINO DELLE ANIME

proinde tona eloquio (solitum tibi) meque timoris argue tu, Drance, quando tot stragis acervos Teucrorum tua dextra dedit, passimque tropaeis insignis agros Perciò tuona con la chiacchiera ( solita per te) e me accusa di paura tu, Drance, poiché la tua destra diede tanti cumuli di strage di Teucri, e i campi gloriosi di trofei qua e là
possit quid vivida virtus experiare licet, nec longe scilicet hostes quaerendi nobis; circumstant undique muros Cosa possa il vivido valore è lecito sperimentarlo, né proprio noi dobbiamo interrogare i nemici; ovunque circondano le mura
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 09 - EURIALO E NISO

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 09 - EURIALO E NISO

imus in adversos Andiamo contro
quid cessas Perché esiti
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 09 - REMULO UCCISO DA ASCANIO

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 09 - REMULO UCCISO DA ASCANIO

an tibi Mavors ventosa in lingua pedibusque fugacibus istis semper erit O per te Marte sarà sempre sulla lingua ventosa e su questi piedi pronti a fuggire
pulsus ego Sconfitto io
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 11 - I LATINI IN FUGA

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 11 - I LATINI IN FUGA

aut quisquam merito, foedissime, pulsum arguet, Iliaco tumidum qui crescere Thybrim sanguine et Evandri totam cum stirpe videbit procubuisse domum atque exutos Arcadas armis O chi, vigliacchissimo, accuserà sconfitto, lui che vedrà i Tevere crescere gonfio di sangue troiano e tutta la casa di Evandro crollata e gli Arcadi spogliati delle armi
Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 05 - I GIOCHI FUNEBRI

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 05 - I GIOCHI FUNEBRI

Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 11 - LA BATTAGLIA DELLA CAVALLERIA

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 11 - LA BATTAGLIA DELLA CAVALLERIA

Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 09 - IL LUTTO DEGLI ENEADI

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 09 - IL LUTTO DEGLI ENEADI

Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 08 - LE ARMI DI VULCANO

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 08 - LE ARMI DI VULCANO

Maybe you might be interested
Virgilio, Eneide: Libro 03 - LA TERRA DEI CICLOPI

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 03 - LA TERRA DEI CICLOPI