We use cookies to track usage and preferences

Virgilio, Eneide: Libro 11 - L’ARRIVO DI ENEA, pag 2

Virgilio, Eneide: Libro 11 - L’ARRIVO DI ENEA

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 11 - L’ARRIVO DI ENEA

' Ilicet in muros tota discurritur urbe Subito in tutta la città si corre sulle mura
Maybe you might be interested
concilium ipse pater et magna incepta Latinus deserit ac tristi turbatus tempore differt, multaque se incusat qui non acceperit ultro Dardanium Aenean generumque asciverit urbi Lo stesso padre Latino abbandona il consilio e turbato dal triste momento rimanda le grandi iniziative, e molto si accusa per non aver accolto spontaneamente il dardanioEnea ed averlo associato alla città come genero
praefodiunt alii portas aut saxa sudesque subvectant Altri sacavano fosse davanti alle porte o trasportano sassi e pali
Maybe you might be interested
bello dat signum rauca cruentum bucina La rauca tromba dà il segnale cruento per la battaglia
Maybe you might be interested
tum muros varia cinxere corona matronae puerique, vocat labor ultimus omnis Poi con un vario cerchio donne e bambini hanno cinto le mura, l'ultimo travaglio chiama tutti
Maybe you might be interested
nec non ad templum summasque ad Palladis arces subvehitur magna matrum regina caterva dona ferens, iuxtaque comes Lavinia virgo, causa mali tanti, oculos deiecta decoros Inoltre al tempio ed alla sommità delle rocche di Pallade si porta la regina con una grande folla di madri portando doni, e vicino come accompagnatrice le vergine Lavinia, causa di sì grave male, abbassati gli occhi belli
Maybe you might be interested
succedunt matres et templum ture vaporant et maestas alto fundunt de limine voces: 'armipotens, praeses belli, Tritonia virgo, frange manu telum Phrygii praedonis, et ipsum pronum sterne solo portisque effunde sub altis Avanzano le madri e colmano di incenso il tempio e sull'alta soglia riversano meste frasi: Armipotente, padrona della guerra, vergine tritonia, spezza con la mano l'arma del predone frigio, e prono stendilo al suolo e rovescialo sotto le alte porte
Maybe you might be interested
' cingitur ipse furens certatim in proelia Turnus In fretta lo stesso Turno Furente si cinge per i duelli
Maybe you might be interested
iamque adeo rutilum thoraca indutus aenis horrebat squamis surasque incluserat auro, tempora nudus adhuc, laterique accinxerat ensem, fulgebatque alta decurrens aureus arce exsultatque animis et spe iam praecipit hostem: qualis ubi abruptis fugit praesepia vinclis tandem liber equus, campoque potitus aperto aut ille in pastus armentaque tendit equarum aut adsuetus aquae perfundi flumine noto emicat, arrectisque fremit cervicibus alte luxurians luduntque iubae per colla, per armos E già rivestita la rossa corazza terrorizzava con le squame di bronzo ed aveva chiuso con oro i polpacci, nude ancora le tempie, aveva cinta la spada al fianco, e correndo giù dall'alta rocca splendeva aureo, esulta in cuore e già colla speranza comanda al nemico: come quando un cavallo rotti i legami fugge le stalle finalmente libero, ed impadronitosi dell'aperta campagna o lui si volge ai pascoli ed alle mandrie delle cavalle o abituato a buttarsi nella nota corrente d'acqua brilla, e drizzata la testa in alto nitrisce esuberante e le criniere giocano sul collo, sulle membra
Maybe you might be interested
Following pages
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 29, Paragrafi 87-100
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 29, Paragrafi 87-100
Virgilio, Eneide: Libro 01 - IL DISCORSO DI ILIONEO
Virgilio, Eneide: Libro 01 - IL DISCORSO DI ILIONEO
Virgilio, Eneide: Libro 10 - SCONTRO TRA ENEA E MEZENZIO
Virgilio, Eneide: Libro 10 - SCONTRO TRA ENEA E MEZENZIO
Seneca, Naturales Quaestiones: Libro 01; 01-02
Seneca, Naturales Quaestiones: Libro 01; 01-02
Igino, Fabulae: Fetonte
Igino, Fabulae: Fetonte
Livio, Ab urbe condita: Libro 24; 01-10
Livio, Ab urbe condita: Libro 24; 01-10
Properzio, Elegie: Libro IV, Elegia VIII
Properzio, Elegie: Libro IV, Elegia VIII
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 25, Paragrafi 141-150
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 25, Paragrafi 141-150
Terenzio, Heauton timorumenos : Prologus
Terenzio, Heauton timorumenos : Prologus