Virgilio, Eneide: Libro 09 - IL CONSIGLIO DEI CAPI TROIANI

Virgilio, Eneide: Libro 09 - IL CONSIGLIO DEI CAPI TROIANI

Latino: dall'autore Virgilio, opera Eneide parte Libro 09 - IL CONSIGLIO DEI CAPI TROIANI

Cetera per terras omnis animalia somno laxabant curas et corda oblita laborum: ductores Teucrum primi, delecta iuventus, consilium summis regni de rebus habebant, quid facerent quisve Aeneae iam nuntius esset Gli altri viventi per le tutte terre col sonno sollevavano gli affani ed i cuori dimentichi delle fatiche: ma i primi capi dei Teucri, gioventù scelta, avevano il consiglio sui massimi affari del regno, cosa fare o chi ormai fosse messaggero ad Enea
Maybe you might be interested
stant longis adnixi hastis et scuta tenentes castrorum et campi medio Stanno appoggiati alle lunghe lance e tenendo gli scudi nel mezzo dell'accampamento e della piana
tum Nisus et una Euryalus confestim alacres admittier orant: rem magnam pretiumque morae fore Allora Niso ed insieme Eurialo chiedono veloci di esser ammessi subito: ci sarebbe un affare importante ed il valore dell'indugio
Maybe you might be interested
primus Iulus accepit trepidos ac Nisum dicere iussit Per primo Iulo ricevette i trepidanti e comandò a Niso di parlare
Maybe you might be interested
tum sic Hyrtacides: 'audite o mentibus aequis Aeneadae, neve haec nostris spectentur ab annis quae ferimus Allora così l'Irtacide: Ascoltate, o Eneadi, con giuste attenzioni, perché le cose che riferiamo non siano giudicate dai nostri anni
Maybe you might be interested
Rutuli somno vinoque soluti conticuere I Rutuli sciolti dal sonno e dal vino hanno taciuto
Maybe you might be interested
locum insidiis conspeximus ipsi, qui patet in bivio portae quae proxima ponto Noi stessi abbiam perlustrato un luogo per insidie, che si apre nel bivio della porta, quella vicina al mare
Maybe you might be interested
interrupti ignes aterque ad sidera fumus erigitur Si son interrotti i fuochi ed un anero fumo si leva alle stelle
Maybe you might be interested
si fortuna permittitis uti quaesitum Aenean et moenia Pallantea, spondaicomox hic cum spoliis ingenti caede peracta adfore cernetis Se permettete che si usi la fortuna per cercare Enea e le mura pallantee, presto ci vedrete qui presentarci con le sploglie, compiuta un'immensa strage
nec nos via fallit euntis: vidimus obscuris primam sub vallibus urbem venatu adsiduo et totum cognovimus amnem Ne ci dfugge la via per andare: abbiam visto l'inizio della città nelle ombrose valli e con la caccia frequente abbiam conosciuto tutto il fiume
Following pages
Fedro, Favole: Libro 04 - La volpe ed il drago
Fedro, Favole: Libro 04 - La volpe ed il drago
Plauto, Amphitruo: Actus II, 831-860
Plauto, Amphitruo: Actus II, 831-860
Virgilio, Eneide: Libro 06 - SULLE SPIAGGE DI CUMA
Virgilio, Eneide: Libro 06 - SULLE SPIAGGE DI CUMA
Cicerone, De Natura deorum: Libro 03; 16-20
Cicerone, De Natura deorum: Libro 03; 16-20
Cicerone, In Verrem: 02; 05-61-65
Cicerone, In Verrem: 02; 05-61-65
Livio, Ab urbe condita: Libro 36; 07 - 08
Livio, Ab urbe condita: Libro 36; 07 - 08
Fedro, Favole: Libro 01 - Da ciabattino a medico
Fedro, Favole: Libro 01 - Da ciabattino a medico
Virgilio, Eneide: Libro 09 - LA FIDUCIA DELL’AUDACE TURNO
Virgilio, Eneide: Libro 09 - LA FIDUCIA DELL’AUDACE TURNO
Virgilio, Eneide: Libro 03 - UNA SOSTA AD AZIO
Virgilio, Eneide: Libro 03 - UNA SOSTA AD AZIO