Verga: "i Malavoglia"

Verga: "i Malavoglia"

Il romanzo è ambientato nel piccolo paese di Aci Trezza in Sicilia e narra la decadenza di una famiglia di pescatori

i Malavoglia, che perdono i loro miseri averi, la loro casa e la barca da pesca (la Provvidenza). Essi non perdono mai la speranza di poter un giorno tornare a godere del benessere che si erano guadagnati. La famiglia è composta da padron `Ntoni, il figlio Bastianazzo, sua moglie Maruzza e 5 nipoti: `Ntoni, Luca, Mena, Alessi e Lia. Il declino inizia con la partenza per il militare di `Ntoni, il figlio maggiore di Bastianazzo. La necessità di guadagno induce padron `Ntoni a comprare, senza poter pagare, una partita di lupini dallo zio Crocifisso, usuraio di mestiere. Questo sarebbe dovuto essere un buon affare ma si trasforma in una vera e propria tragedia: Bastianazzo, che avrebbe dovuto vendere la merce a Riporto, muore a causa di un naufragio e con lui vanno perduti i lupini e la Provvidenza. Ai Malavoglia resta solo un grande dolore e la necessità di pagare il debito allo zio Crocifisso. La Provvidenza viene poi ritrovata e `Ntoni torna dal servizio militare. Egli ha poca voglia di lavorare e ciò che guadagna viene usato per riparare la Provvidenza, non potendo così ripagare il debito. Fingendo di aver venduto il suo credito a Piedipapera, l'usuraio riesce a mandare l'usciere dai Malavoglia la vigilia di Natale. Nonostante le rassicurazioni dell'avvocato Scipioni, che cerca di spiegare a padron `Ntoni che non c'è niente da temere poiché la casa del nespolo fa parte della dote della Longa, i Malavoglia si accordano con Piedipapera di lasciargli la casa qualora non riuscissero a pagare il debito. Nel frattempo Luca parte soldato. `Ntoni ha sempre meno voglia di lavorare e passa il suo tempo a fare la corte a Barbara, figlia di mastro Zuppiddo, suscitando l'astio di altri pretendenti. Mena viene promessa a Brasi di padron Fortunato Cipolla, nonostante la giovane ami Alfio Mosca, un carrettiere. La Provvidenza, rimessa a nuovo, ritorna in mare e per Pasqua padron `Ntoni riesce a guadagnare 100 £ per pagare parte del debito. Nuove disgrazie incombono però sui Malavoglia: Luca muore in battaglia. Non potendo più pagare il debito, i Malavoglia devono lasciare la casa allo zio Crocifisso e vengono abbandonati da tutti: padron Cipolla non vuole più che suo figlio Brasi sposi Mena e la Zuppidda non vuole più dare la figlia Barbara a `Ntoni. Un giorno una tempesta coglie padron `Ntoni, `Ntoni e Alessi in mare e i 3 si salvano a malapena. `Ntoni si allontana sempre di più dal lavoro e frequenta l'osteria. I Malavoglia vedono riaffiorare sogni e speranze grazie a una pesca abbondante. Tuttavia Maruzza muore di colera e `Ntoni decide di partire in cerca di ricchezza. I Malavoglia sono costretti a vendere la Provvidenza e padron `Ntoni e Alessi vanno a lavorare a giornata da padron Cipolla per guadagnare qualche soldo. `Ntoni torna senza un soldo e senza voglia di lavorare......