Terenzio, Hecyra: C. Sulpici Apollinaris periocha

Terenzio, Hecyra: C. Sulpici Apollinaris periocha

Latino: dall'autore Terenzio, opera Hecyra parte C. Sulpici Apollinaris periocha

Uxorem ducit Pamphilus Philumenam, cui quondam ignorans virgini vitium obtulit, cuiusque per vim quem detraxit anulum dederat amicae Bacchidi meretriculae Ignorando chi sia, violato ha Panfilo Filumena e dal dito le ha sottratto un anello che dona alla sua amante Bacchide meretrice
Maybe you might be interested
dein profectus in Imbrum est: nuptam haud attigit E, sempre ignaro, quindi sposa Filumena e per Imbro se ne parte senz'essersi congiunto alla giovane donna
Maybe you might be interested
[5] hanc mater utero gravidam, ne id sciat socrus, ut aegram ad sese transfert [5] Ma Filumena, rimasta incinta, torna da sua madre nella casa natale perché nulla venga a saper la suocera
Maybe you might be interested
revenit Pamphilus, deprendit partum, celat; uxorem tamen recipere non volt Ora Panfilo fa ritorno e, del parto a conoscenza, rifiuta di riprendersi la sposa
Maybe you might be interested
pater incusat Bacchidis amorem Lachete, il padre, dà la colpa a Bacchide che si scusa e difende
dum se purgat Bacchis, anulum [10] mater vitiatae forte adgnoscit Myrrina Ma al suo dito [10] scorge Mirrina, madre di Filumena, l'anello della figlia violentata
uxorem recipit Pamphilus cum filio Tutto è risolto: Panfilo riprende la sposa Filumena ed il bambino
Following pages
Igino, Fabulae: Fabula 25 - La vendetta di Medea
Igino, Fabulae: Fabula 25 - La vendetta di Medea
Livio, Ab urbe condita: Libro 44; 21 - 33
Livio, Ab urbe condita: Libro 44; 21 - 33
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 08, Paragrafi 202 - 222
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 08, Paragrafi 202 - 222
Plauto, Amphitruo: Actus III, 882-955
Plauto, Amphitruo: Actus III, 882-955
Plauto, Miles Gloriosus: Actus IV, 947-990
Plauto, Miles Gloriosus: Actus IV, 947-990
Cesare, De bello civili: Libro 03, 31-40
Cesare, De bello civili: Libro 03, 31-40
Cicerone, Filippiche: 02; 06-10
Cicerone, Filippiche: 02; 06-10
Livio, Ab urbe condita: Libro 07, 37-42
Livio, Ab urbe condita: Libro 07, 37-42
Seneca, De Ira 01: 05; 01-03
Seneca, De Ira 01: 05; 01-03