Storia del romanzo europeo: riassunto

Storia del romanzo europeo: riassunto

La letteratura cavalleresca trae origine dalle Chanson de geste e dai romanzi cortesi, nati in Francia fra XI e XII secolo, trattanti la guerra cristiano-saracena

A temi carolingi, bretoni, classici e talvolta contemporanei si ispirano i cantàri, poemetti in ottava rima che venivano recitati nelle piazze da giullari specializzati, i canterini. Questo insieme di opere, diffuso oralmente e attraverso la scrittura, non raggiunge livelli di alta qualità letteraria, ma attesta la grande diffusione della letteratura cavalleresca presso i più diversi strati sociali: su questa base nasceranno poi nel Quattrocento e nel Cinquecento i poemi di Pulci, Boiardo e Ariosto. Pulci, trattando la materia di Francia, tenta di esprimere nel suo Morgante l’ironia dell’alta borghesia medicea davanti a un genere considerato rozzo e ingenuo. Tuttavia, alla fine, Pulci passa da quella che per alcuni aspetti è una parodia del romanzo cavalleresco al recupero di antichi ideali carolingi. Invece, sotto gli estensi, Boiardo, dato le diversità culturali esistenti fra Ferrara e Firenze, si approccia al suo Orlando Innamorato con uno stile vicino a quello canterino, nel quale, però, ritroviamo tracce del ciclo bretone.
Nell’opera scritta in perfetta continuità con l'Innamorato, l'Orlando furioso, benché come sfondo della storia ci sia una impresa collettiva (la guerra santa), i personaggi si muovono singolarmente, affrontando prove o avventure che porteranno il cavaliere alla scoperta del proprio destino e della propria identità. Il metodo narrativo utilizzato dall'Ariosto, l’entrelacement, risale al XII secolo, compare per la prima volta con Chrétien de Troyes e indica l’intreccio delle
storie dei vari cavalieri. La sua diffusione va oltre al ciclo bretone e, con Andrea Barberino, la ritroviamo nei poemi carolingi quattrocenteschi e riscontriamo una fusione di elementi dei due cicli.
Lo cunto de li cunti: Le novelle-fiabe di Basile. Lo cunto de li cunti non è una semplice raccolta di fiabe, ma un libro destinato ai membri  dell’accademia napoletana degli Oziosi, esperti in letteratura. Esso riunisce fiabe desunte dal folklore napoletano, trattate con sapienza letteraria, come se fossero vere e proprie novelle. Ai tratti magici e comici della letteratura popolare e del dialetto si sovrappongono gli elementi del meraviglioso letterario: metafore e immagini stupefacenti, che contribuiscono a creare un’atmosfera ricca di suspense. Tuttavia ciò non impedisce all’autore una discreta presenza anche morale, che lo conduce alla condanna dei vizi umani, che ostacolano la serenità della vita. L’opera contiene una cornice che narra un racconto da cui nascono tutti gli altri quarantanove e che funge anche da conclusione.
La principessa Zoza, che non ride da molto tempo, ricomincia a farlo alla vista di una vecchia che scivola. Quest’ultima, molto irritata, la punisce con una maledizione: potrà sposarsi solo con il principe addormentato Tadeo, che si sveglierà solo quando una fanciulla avrà riempito in tre giorni un’anfora con le sue lacrime. Zoza si mette all’opera, ma quasi giunta al termine si addormenta e una schiava moresca la sostituisce, sposando al suo posto il principe. La schiava, però, amante delle fiabe, ascolta per cinque giorni le novelle di dieci vecchie; l’ultimo giorno Zoza si sostituisce ad una di queste e racconta la propria storia. Il principe la sente, capisce l’inganno della schiava, decide di condannarla a morte e sposa la principessa. Alla fine delle prime quattro
giornate compare un dialogo in versi di carattere satirico e morale.
Following pages
Introduzione ai Canti di Leopardi e l’ultimo canto di Saffo
Introduzione ai Canti di Leopardi e l’ultimo canto di Saffo
Riassunto capitolo 11 Promessi sposi
Riassunto capitolo 11 Promessi sposi
Artrite reumatoide: sintomi e terapia
Artrite reumatoide: sintomi e terapia
Il Barocco: riassunto breve
Il Barocco: riassunto breve
Cusano: dotta ignoranza e coincidentia oppositorum
Cusano: dotta ignoranza e coincidentia oppositorum
Riassunto di latino su Seneca
Riassunto di latino su Seneca
Anthony Burgess, A clockwork orange: trama e significato del romanzo
Anthony Burgess, A clockwork orange: trama e significato del romanzo
L’alfabeto teorico della pedagogia
L’alfabeto teorico della pedagogia
Les jeux de mots par enchainement di Pierre Guiraud
Les jeux de mots par enchainement di Pierre Guiraud