We use cookies to track usage and preferences

Storia dei popoli germanici

Storia dei popoli germanici

Dal periodo delle Grandi Migrazioni all’alba degli Stati Nazionali

I Germani vivevano in una zona che comprendeva nord della Germania e Scandinavia meridionale, nella cosiddetta cerchia nordica del bronzo. Per un periodo molto lungo la popolazione non si spostò e visse  pacificamente. La società era organizzata tramite la Sippe, la famiglia patriarcale allargata, che giocava un ruolo fondamentale nella vita delle persone.




I legami di sangue erano fondamento della coesione sociale e della sopravvivenza. Di solito la Sippe viveva riunita in una serie di capanne. L'individuo si annullava nella famiglia e ognuno valeva l'altro; per contro, vigeva un forte senso di solidarietà. La perdita di un consanguineo era una perdita concreta per il discorso della sopravvivenza, e per questo l'omicidio di un consanguineo era il più grave danno subibile.



Questo faceva sì che fosse molto praticata la faida. Dato che l'assassinato era forza lavoro, la famiglia dell'assassino era tenuta a sostituirlo cedendo un suo membro. Non era detto però che ci fosse la volontà di questo spostamento: il danno alla Sippe, però, non poteva essere perdonato, in modo che la famiglia non fosse esposta a ulteriori danni.
Following pages
Il Decadentismo in Pascoli, D’annunzio, Gauguin
Il Decadentismo in Pascoli, D’annunzio, Gauguin
La Riforma della Commedia di Goldoni: riassunto
La Riforma della Commedia di Goldoni: riassunto
Leasing e Factoring: riassunto breve
Leasing e Factoring: riassunto breve
Gli Acarnesi di Aristofane
Gli Acarnesi di Aristofane
Vita di Umberto Saba
Vita di Umberto Saba
Dalle guerre puniche a Ottaviano
Dalle guerre puniche a Ottaviano
"Il Tripode d’oro" di Valerio Massiomo
"Il Tripode d’oro" di Valerio Massiomo
Crepuscolarismo: significato
Crepuscolarismo: significato
Filtro di butterworth: esperimento di Elettronica
Filtro di butterworth: esperimento di Elettronica