Stanno immobili le stelle

Stanno immobili le stelle

Heinrich Heine nacque a Düsseldorf, in Germania, il 13 dicembre 1797, ed è stato il maggior poeta tedesco del periodo romantico

lavorando dapprima su una realtà psicologica lieve e delicata,
basata sul ricordo nostalgico di due amori infelici (per le cugine
Amalie e Therese) e in seguito più forte, quando si aggiunsero ai
motivi amorosi altri temi ispiratori (la natura, la politica, la
vita, la società contemporanea), seppe raggiungere effetti
notevolissimi nella sua poesia.




All'iniziò si dediscò allo studio di diritto, filosofia e letteratura
all'università di Bonn ma, nel 1821, si trasferì a quella di
Berlino, dove cominciò a scrivere. In realtà già nel 1817 aveva
intrapreso la scrittura di liriche, ma la sua prima raccolta
pubblicata è del 1822 e del 1823 la seconda, Intermezzo lirico.



Nel 1825 si laureò in legge all'università di Gottinga e in quello
stesso anno si convertì alla religione evangelica, cambiamento molto
importante che condizionò molto la sua poesia. Con i primi due
volumi di racconti Impressioni di viaggio (1826-31) raggiunse una
certa notorietà . Nel 1827 riunì le sue poesie nel volume Libro dei
canti, mentre nel '29 pubblicò il terzo volume di Impressioni di
viaggio. Intorno al 1830 si trasferì a Parigi per ragioni politiche
e qui scrisse Storia della religione e della filosofia in Germania
(1835) e Scuola romantica (1833-36).



Divenne corrispondente in Francia per varie riviste tedesche e continuò a
scrivere sulla situazione del proprio paese. Nel 1835 la circolazione
delle sue opere fu proibita in Germania. In questo periodo scrisse di
politica. Dopo un viaggio ad Amburgo scrisse un'opera di satira
politica in versi, Germania, fiaba d'inverno (1844). In seguito a
una malattia scrisse le poesie del Romanzero (1851). Morì a Parigi
il 17 Febbraio del 1856.
Following pages
Magia e Scienza a confronto
Magia e Scienza a confronto
Promessi sposi e promessi paperi a confronto
Promessi sposi e promessi paperi a confronto
De Bello Gallico VI, 25: La foresta Ercinia
De Bello Gallico VI, 25: La foresta Ercinia
Orlando Innamorato: analisi del proemio
Orlando Innamorato: analisi del proemio
Non indagare che cosa ti riservi il futuro - Orazio
Non indagare che cosa ti riservi il futuro - Orazio
Commento de "Il Pastor Fido"
Commento de "Il Pastor Fido"
David di Michelangelo: analisi dell’opera
David di Michelangelo: analisi dell’opera
Filippo Brunelleschi: tesina
Filippo Brunelleschi: tesina
Omeostasi termica e idrico salina
Omeostasi termica e idrico salina