Schema delle opere minori del Petrarca.

Schema delle opere minori del Petrarca.

Camozzi Catia, 3°G SCHEMA DELLE OPERE MINORI DI PETRARCA

Il Secretum Precisi indizi cronologici nel libro tra fine 1342 e inizio 1343 Dialogo in latino “De secretu conflictu curarum mearum” (L'intimo dissidio dei miei affanni) Aspirazione ad allestire una autobiografia Profonda crisi spirituale causata anche da: monacazione del fratello Gherardo; nascita della secondogenita Francesca. 1347 prima stesura del libro poi rielaborata. Divulgazione postuma. San Francesco e sant'Agostino: le due anime del poeta. Rappresenta certezze ideali, morali e religiose. Rappresenta la necessità di mediare con l'esistenza terrena. Modello delle Confessiones agostiniane. Contenuto dell'opera (dialogo fra Agostino, Francesco e Petrarca): Libro primo: Agostino individua nella mancanza di volontà la causa dell'infelicità del poeta. Libro secondo: la disamina dei sette peccati capitali. Libro terzo: i due peccati più radicati nel poeta l'amore per Laura il desiderio di gloria Punti di riferimento nel Secretum sono: L'autoanalisi del poeta. Primato dell'intelletto sulla volontà. La conoscenza della verità non comporta automaticamente il superamento dell'errore. L'affermazione problematica della validità di una esperienza spirituale che ingloba il tema della crisi come uno dei suoi principali componenti. Il De vita solitaria Nacque come lettera all'amico Philippe de Cabassoles, vescovo di Valchiusa. 1346-Valchiusa. Prima stesura dalle dimensioni più ampie di una semplice epistola, mantenendo comunque il tono di fondo. 1366. La lettera venne inviata al destinatario dopo numerosi interventi correttivi e aggiuntivi. Contenuto dell'epistola: Breve proemio. Libro primo: ragioni che spingono Petrarca a prediligere la solitudine dedicata all'Otium letterario rispetto la vita caotica e falsa della città. Libro secondo: ampia ed erudita rassegna di personaggi illustri, cristiani e pagani, che fecero della solitudine la forma della loro vita. Vita depurata dagli oneri della quotidianità, un ozio distaccato dalla vita che permette di applicarsi totalmente alla meditazione, all'introspezione e all'attività letteraria. Le Familiares Composte tra il 1351 e 1353; dedicate all'amico Ludwig van Kempen. 350 epistole suddivise in 24 libri (l'ultimo libro sono epistole indirizzate ai grandi autori della classicità). Fondato sospetto che molte lettere giovanili non solo siano state successivamente corrette dal Petrarca ma addirittura composte ex novo, in anni molto più tardi. Raccolta delle lettere del Petrarca in prosa latina riferimento al corpus epistolare ciceroniano, da lui stesso scoperto tra i codici della Biblioteca Capitolare di Verona modello per Petrarca aspirazione del poeta a dare di sé un'immagine di intellettuale idealizzata, ma anche fortemente autobiografica Contenuti delle Familiares: Storia personale Rapporti con gli amici e con gli autori antichi Trama di relazioni intellettuali Riflessioni sul valore della poesia Discussioni su questioni erudite Meditazioni

Maybe you might be interested
Following pages
Aulularia, Menaechmi e Pseudolus.
Aulularia, Menaechmi e Pseudolus.
Pop Art: riassunto
Pop Art: riassunto
Permeabilità cellulare
Permeabilità cellulare
Appunti di stereochimica
Appunti di stereochimica
Breve storia della cartografia: riassunto
Breve storia della cartografia: riassunto
Tesina sull’equazione esponenziale
Tesina sull’equazione esponenziale
Orlando Furioso - La Pazzia di Orlando: parafrasi
Orlando Furioso - La Pazzia di Orlando: parafrasi
Cronaca familiare
Cronaca familiare
Publio Papinio Stazio: biografia e opere
Publio Papinio Stazio: biografia e opere