We use cookies to track usage and preferences

Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 16, Paragrafi 230-241, pag 2

Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 16, Paragrafi 230-241

Latino: dall'autore Plinio il Vecchio, opera Naturalis Historia parte Libro 16, Paragrafi 230-241

[233] placuit deinde materiem et in mari quaeri [233] Piacque poi cercare materiale anche nel mare
testudo in hoc secta, nuperque portentosis ingeniis principatu Neronis inventum, ut pigmentis perderet se plurisque veniret imitata lignum La tartaruga segata per questo, e da poco durante il principato di Nerone inventato da menti ingegnose, cosicchè si privasse dei pigmenti e si vendesse a più dopo essere stata resa come il legno
sic lectis pretia quaeruntur, sic terebinthum vinci iuvat, sic citrum pretiosius fieri, sic acer decipi Così si procurano pregi ai letti, così piace che il terebinto sia superato, così che il cedro diventi più prezioso, così l'acero essere contraffatto
modo luxuria non fuerat contenta ligno, iam lignum et e testudine facit Il lusso non si era accontentato solo del legno, ormai trae il legno anche dalla tartaruga
[234] Vita arborum quarundam inmensa credi potest, si quis profunda mundi et saltus inaccessos cogitet [234] La vita di alcuni alberi più essere ritenuta immensa, se qualcuno considerasse le profondià del mondo e i dirupi inaccessibili
verum ex iis, quas memoria hominum custodit, durant in Liternino Africani prioris manu satae olea, item myrtus eodem loco conspicuae magnitudinis, subest specus, in quo manes eius custodire draco traditur, [235] Romae vero lotos in Lucinae area, anno, qui fuit sine magistratibus, CCCLXXIX urbis aede condita Ma fra queste, che la memoria degli uomini custodisce, perdurano a Literno gli ulivi piantati dalla mano dell'Africano maggiore, ugualmente nello stesso luogo un mirto di notevole grandezza, sotto c'è una grotta, in cui si tramanda che un drago custodisca i suoi mani, [235] a Roma poi un loto nella zona di Lucina con un tempio fondato, nell'anno che fu senza magistrati, il 379 della città
incertum, ipsa quanto vetustior; esse quidem vetustiorem non est dubium, cum ab eo luco Lucina nominetur Incerto, di quanto questo stesso più antico; non c'è dubbio che è certo più antico, prendendo nome lucina da quel bosco
haec nunc D circiter annum habet Ora questo ha circa 500 anni
antiquior, sed incerta eius aetas, quae capillata dicitur, quoniam Vestalium virginum capillus ad eam defertur Più antico, ma incerta la sua età, questo è detto capillato, perchè ad esso è portata la chioma delle vergini Vestali
[236] Verum altera lotos in Volcanali, quod Romulus constituit ex victoria de decumis, aequaeva urbi intellegitur, ut auctor est Masurius [236] Ma un altro loto nel Vulcanale, che Romolo edificò dalla decima parte della vittoria, si capisce contemporaneo alla città, come è testimone Masurio
Following pages
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 36, Paragrafi 25-66
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 36, Paragrafi 25-66
Properzio, Elegie: Libro III, Elegia VI
Properzio, Elegie: Libro III, Elegia VI
Cicerone, De Natura deorum: Libro 02; 46-50
Cicerone, De Natura deorum: Libro 02; 46-50
Quintiliano, Institutio oratoria: Liber 1, 10, 17-33
Quintiliano, Institutio oratoria: Liber 1, 10, 17-33
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 15, Paragrafi  97-138
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 15, Paragrafi 97-138
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 36, Paragrafi 67-95
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 36, Paragrafi 67-95
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 27, Paragrafi 14-62
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 27, Paragrafi 14-62
Lucrezio, De rerum natura: Libro 05 Parte 04
Lucrezio, De rerum natura: Libro 05 Parte 04
Virgilio, Eneide: Libro 01 - BANCHETTO REGALE
Virgilio, Eneide: Libro 01 - BANCHETTO REGALE