Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 12, Paragrafi 124-132

Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 12, Paragrafi 124-132

Latino: dall'autore Plinio il Vecchio, opera Naturalis Historia parte Libro 12, Paragrafi 124-132

[124]Proxima Iudaeae Syria supra Phoenicen styracem gignit circa Gabala et Marathunta et Casium Seleuciae montem [124] La Siria più vicina alla Giudea produce lo stirace attorno a Gabala e Maratonta e al monte Casio di Seleucia
arbor est eodem nomine, cotoneo malo similis, lacrimae ex austero iucundi odoris; intus similitudo harundinis, suco praegnans L'albero è dello stesso nome, simile al melo cotogno, di odore piacevole dopo l'asprezza della goccia; all'interno (c'è) la somiglianza della canna, ricco di succo
in hanc circa canis ortus advolant pinnati vermiculi erodentes, ob id scobe sordescit Verso il sorgere della canicola su questo volano vermetti alati che erodono, per questo si rovina per l'erosione
[125]styrax laudatur post supra dicta ex Pisidia [Side], Cypro, Cilicia, Creta, minime ex Amano Syriae medicis, sed unguentariis magis [125] Dopo quello sopra citato è lodato lo stirace della Pisidia [da Side], Cipro, Cilicia, Creta, (quello) da Amano di Siria al minimo per i medici, ma maggiormente per i profumieri
colos in quacumque natione praefertur rufus et pinguiter lentus, deterior furfurosus et cano situ obductus Il colore rosso è preferito in qualunque nazione e abbondantemente cedevole, inferiore quello scaglioso e ricoperto da un sedimento bianco
adulteratur cedri resina vel cummi, alias melle aut amygdalis amaris Viene adulterato con la resina del cedro o della gomma, altrimenti con miele o mandorle amare
omnia ea deprehenduntur gustu Tutte queste si riconoscono dal gusto
pretium optimo Ж XVII 17 denari il prezzo per il migliore
exit et in Pamphylia, sed aridior minusque sucosus Cresce anche in Panfilia, ma più secco e meno succoso
[126]dat et galbanum Syria in eodem Amano monte e ferula, quae eiusdem nominis, resinae modo; stagonitim appellant [126] La Siria sullo stesso monte Amano produce anche il galbano da una canna, che (è) dello stesso nome, al modo della resina; lo chiamano stagonite