Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 11, Paragrafi 01 - 12

Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 11, Paragrafi 01 - 12

Latino: dall'autore Plinio il Vecchio, opera Naturalis Historia parte Libro 11, Paragrafi 01 - 12

#PlinyTheElder #naturalisHistoria
[1] Restant inmensae subtilitatis animalia, quando aliqui ea neque spirare et sanguine etiam carere prodiderunt [1] Restano gli animali di notevole acutezza, giacché alcuni hanno riferito che essi non respirano e mancano anche del sangue
multa haec et multigenera, terrestrium volucrumque vita (alia pedata, ut iulus, alias pinnata, ut apes, alia utroque modo, ut formicae, aliqua et pinnibus et pedibus carentia), et iure omnia insecta appellata ab incisuris, quae nunc cervicium loco, nunc pectorum atque alvi, praecincta separant membra, tenui modo fistula cohaerentia, aliquis vero non tota incisurae ambiente ruga, sed in alvo aut superne tantum imbricatis flexili vertebris, nusquam alibi spectatiore naturae rerum artificio Questi numerosi e di molti generi, con vita di terrestri e di volatili (alcuni con zampe, come lo iulo, altri con ali, come le api, altri di entrambi i modi, come le formiche, alcuni mancanti sia di ali sia di zampe), e giustamente chiamati tutti insetti dalle incisioni, che ora in corrispondenza dei colli, ora dei petti e del ventre, separano le membra racchiuse, tenute unite da un canaletto in modo lieve, ma alcuni con la piega dell'incisione che non gira tutta, ma sul ventre o solo nella parte superiore flessibile per le vertebre collegate, né mai altrove con più ammirevole opera della natura
[2] in magnis siquidem corporibus aut certe maioribus facilis officina sequaci materia fuit: in his tam parvis atque tam nullis quae ratio, quanta vis, quam inextricabilis perfectio [2] Nei grandi corpi infatti o certo nei più grandi il lavoro fu più facile per la materia duttile: in questi tanto piccoli e tanto inesistenti che intelligenza, quanta forza, che indescrivibile perfezione
Maybe you might be interested
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 37, Paragrafi 43-82

Latino: dall'autore Plinio il Vecchio, opera Naturalis Historia parte Libro 37, Paragrafi 43-82

ubi tot sensus collocavit in culice Dove collocò tanti sensi nella zanzara
et sunt alia dictu minora: sed ubi visum in eo praetendit E sono da citare altri più piccoli: ma dove distribuì in questa la vista
Maybe you might be interested
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 17, Paragrafi 1-10

Latino: dall'autore Plinio il Vecchio, opera Naturalis Historia parte Libro 17, Paragrafi 1-10

ubi gustatum adplicavit Dove ha posto il gusto
ubi odoratum inseruit Dove inserì l'olfatto
Maybe you might be interested
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 10, Paragrafi 181-212

Latino: dall'autore Plinio il Vecchio, opera Naturalis Historia parte Libro 10, Paragrafi 181-212

ubi vero truculentam illam et portione maximam vocem ingeneravit Dove poi ha inserito quella voce rabbiosa e in proporzione grandissima
[3] qua subtilitate pinnas adnexuit, praelongavit pedum crura, disposuit ieiunam caveam uti alvum, avidam sanguinis et potissimum humani sitim accendit [3] Con quanto acume ha unito le ali, ha allungato le punte delle zampe, ha disposto una cavità affamata come ventre, ha acceso una sete avida di sangue e principalmente umano
Maybe you might be interested
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 24, Paragrafi 01-10

Latino: dall'autore Plinio il Vecchio, opera Naturalis Historia parte Libro 24, Paragrafi 01-10

telum vero perfodiendo tergori quo spiculavit ingenio atque, ut in capaci, cum cerni non possit exilitas, reciproca generavit arte, ut fodiendo acuminatum pariter sorbendoque fistulosum esset Ma con che ingegno ha appuntito il pungiglione per la pelle da perforare e, come in un organo capace, mentre la sottigliezza non può essere vista, ha organizzato con reciproca arte, che fosse ugualmente appuntito e cavo per succhiare
Maybe you might be interested
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 28, Paragrafo 231-267

Latino: dall'autore Plinio il Vecchio, opera Naturalis Historia parte Libro 28, Paragrafo 231-267

Maybe you might be interested
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 25, Paragrafi 111-120

Latino: dall'autore Plinio il Vecchio, opera Naturalis Historia parte Libro 25, Paragrafi 111-120

Maybe you might be interested
Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 22, Paragrafi 01-19

Latino: dall'autore Plinio il Vecchio, opera Naturalis Historia parte Libro 22, Paragrafi 01-19