Orlando Innamorato: analisi del proemio

Orlando Innamorato: analisi del proemio

L’Intento encomiastico

- L'elemento encomiastico e cortigiano è puramente accessorio (rimane interrotto alla morte dell'autore):

- rinvia alla cultura e all'ambiente di  corte e alla figura del Signore a cui era dovuto l'omaggio;

- esso non va mai oltre un  dovuto  atto di rispetto.

- è rimandato all'episodio dell'incontro di Ruggiero con Bradamante;

Elementi compositivi.

La tecnica della narrazione

- Boiardo trae dalla tradizione narrativa dei cantari:

- le astuzie  della trama;

- gli  intrecci;

- i riferimenti al lettore;

- Procede secondo due categorie di movimento spaziale dei cavalieri:

partono alla ventura(alla ricerca di una degna avventura eroica);

- partono per un'inchiesta(alla ricerca di una persona _come Orlando per Angelica_).

- I generi narrativi sono sfruttati e mescolati:

- la lirica (nella parti d'amore);

- la novellistica (narrazione interrotta dal racconto di una novella da parte di un personaggio);

- la favolistica fiabesca  o dell'orrore (maghi, maghe o episodi truculenti);

- Un elemento narrativamente importante è quello del meraviglioso:

- si rifà alla tradizione dei canterini, che amavano stupire il pubblico;

- ricorrono descrizioni di luoghi paradisiaci e di eventi causati da poteri magici.

Unità è varietà compositiva e formale

- L'intreccio  ha un andamento mosso, interessante  e sorprendente (spesso la vicenda non si conclude in un canto, lasciando la curiosità di sapere gli sviluppi)

- I due termini compositivi del poema sono:

- UNITÀ: indica l'organizzazione generale dell'opera;

- VARIETÀ: riferita ai singoli episodi della vicenda.

- Queste caratteristiche si riflettono anche nella composizione formale:

- i personaggi sono liberati dalla tradizionale schematicità;

- le passioni sono semplici, ma rese con grande umanità.

 

Personaggi a dimensione umana

- I personaggi dell'Innamorato sono di una grande varietà:

- guerrieri eroici come Orlando;

 -vili come Truffaldino;

- vanagloriosi come Astolfo;

- anche le donne hanno un loro posto (Angelica, Bradamante…);

-  …e non mancano i rivali (Agricane, i diavoli…).

 - Ogni personaggio ha una diversa caratteristica peculiare; ciò li fa allegoricamente assomigliare ad una rappresentazione della vita stessa, nelle sue apparenze e svolte.

- Tutti i personaggi sono più umani rispetto a quelli dei poemi cavallereschi.