Neuroscienze cognitive di Gazzaniga, riassunto: psicologia fisiologica, storia e alcuni metodi utilizzati

Neuroscienze cognitive di Gazzaniga, riassunto: psicologia fisiologica, storia e alcuni metodi utilizzati

Appunti PSICOLOGIA FISIOLOGICA

Appunti di psicologia fisiologica
Lezione 1
Relazione tra Psicologia Fisiologica e Neuroscienze cognitive. → nel tempo sono diventati sinonimi
ed indicano entrambi lo studio della RELAZIONE TRA CERVELLO E COMPORTAMENTO.
Psicologia fisiologica → accento sul COMPORTAMENTO;
Neuroscienze cognitive → enfasi sul SISTEMA NERVOSO → sono le scienze che studiano i meccanismi ed i processi coinvolti nell'acquisizione, immagazzinamento e utilizzo di informazioni da parte del sistema nervoso.
La neuroscienze cognitive include la psicologia fisiologica.



RIASSUNTI DI NEUROSCIENZE
La neuroscienze indagano la struttura e la base cerebrale dei processi mentali, mediante molteplici aspetti:
• Approccio riduzionista;
• Aprroccio materialista;
• Approccio del monismo mente-corpo.
2012 → nascita della prima conferza della Società Europea per le Neuroscienze Cognitive e affettive (marsiglia 9-12 maggio).
RAPPORTO MENTE-CERVELLO:
• Monismo/dualismo;
• Substrato specifico vs distribuito.
MONISMO E DUALISMO
La psicologia fisiologica nasce da un approccio filosofico in bilico tra monismo e dualismo.
All'interno del monismo troviamo:
• SPIRITUALISMO → tutto è mente;
• MATERIALISMO ELIMINATIVO → elimina dal proprio interesse la parte “mentale” → tutto è fisico;
• MATERIALISMO EMERGENTISTA → esistono livello fisico e mentale, ma sono inscindibili → i fenomeni mentali sono proprietà emergenti del cervello; corrispondenza tra proprietà del cervello e comportamento

IL dualismo invece prende in considerazione 2 spazi sepatari (lo spazio fisico e quello mentale) dal punto di vista epistemologico questa visione rende impossibile studiare la mente con gli strumenti della neuroscienze.
• Cartesio → dualismo interazionista → Per Cartesio l'interazione tra mente e fisico avveniva grazie alla ghiandola pineale.
RAPPORTO CERVELLO-COMPORTAMENTO
Il comportamento può essere visto come la conseguenza di 2 modi differneti di funzionare del cervello.
SI possono proporre in generare 2 alternative:
• Concezioni olistiche/globalistiche → Il comportamento è “creato” dal funzionamento globale del cervello;
• Concezioni localizzazioniste → Il comportamento è creato dal funzionamento di parte del cervo, da localizzazioni