Lo sapevi che dietro una sbronza c’è la disidratazione?

lo sapevi che dietro una sbronza c’è la disidratazione?

la molecola dell'etanolo arriva nel cervello dove si lega nell'ipofisi e ferma la produzione dell'ormone antidiuretico, il corpo non trattiene più i liquidi e la vescica si gonfia

E' mattina e fatichi a stare in piedi hai nausea, stanchezza e un forte mal di testa, classici sintomi del dopo sbronza. Paradossalmente la causa è la disidratazione. L'alcool stimola la diuresi facendo perdere velocemente liquidi, il corpo cerca di colmare la sua sete di acqua ridistribuendo i liquidi corporei e intaccando anche i liquidi presenti nel cervello che si rimpicciolisce dando vita ad un forte mal di testa. I liquidi persi ci lasciano a corto di sali minerali necessari per la coordinazione dei muscoli.

La molecola dell'etanolo dal punto di vista biochimico è un intruso per il corpo che cerca di eliminarla con le urine o metabolizzarla nel fegato ma nel tempo che rimane nel corpo può arrivare al cervello e quando ci arriva può cambiare la capacità di giudizio, la visione, la coordinazione e i riflessi. Una volta che l'etanolo è nel sangue non può restare ed il fegato si attiva per eliminarlo ed è a questo punto che una reazione chimica trasforma l'etanolo in acetaldeide una piccola molecola secondaria responsabile del senso di nausea, va eliminata ma il corpo ha bisogno di tempo. Intanto possiamo recuperare parti dei liquidi persi  reidratandoci con acqua o spremuta.