Lipidi: cosa sono e dove si trovano

Lipidi: cosa sono e dove si trovano

composti organici caratterizzati da idrofobicità o insolubilità nei liquidi polari (acqua) e da lipofilicità o solubilità nei solventi apolari (benzene, cloroformio)

I carboidrati rappresentano un’enorme riserva energetica e sono alla base della struttura stessa della membrana cellulare e di molti processi ormonali. Rispetto ai glucidi, i lipidi liberano energia in quantità minore, ma con tempi molto più lunghi.
I lipidi possono essere suddivisi in due gruppi in base al grado di complessità:
-lipidi semplici, nei quali la porzione idrocarburica ha forma di catena o ciclo. Comprendono:
•    Trigliceridi
•    Cere
•    Steroidi
•    Terpeni (i più semplici)
-lipidi complessi, che contengono anche parti di diversa natura. Comprendono:
•    Fosfolipidi
•    Glicoproteine
•    Lipoproteine.
I Trigliceridi. I trigliceridi derivano dall’esterificazione di una molecola di glicerolo con tre molecole di acidi grassi (reazione di condensazione, vedi libro). La reazione spiega l’idrofobicità di queste molecole, poiché elimina tutti i gruppi –OH, tipicamente idrofobici. I tre acidi grassi possono diversificarsi l’uno dall’altro sia per lunghezza della catena, sia per numero di doppi legami tra gli atomi di carbonio, cioè per grado di insaturazione.  
Insaturi: acidi grassi con uno o più doppi legami, sono più flessibili, quindi la fusione avviene a temperature più basse rispetto agli acidi grassi saturi. Aumentano, invece, i punti di fusione e hanno maggior viscosità, che si riscontra all’aumentare degli atomi di carbonio, le molecole instaurano legami più forti in fase solida e tendono ad aggrovigliarsi in fase liquida.
I trigliceridi in cui si ha una forte presenza di acidi grassi insaturi si presentano allo stato liquido, e sono detti OLI.
Saturi: acidi grassi privi di doppi legami. I trigliceridi in cui prevalgono gli acidi grassi saturi, come il burro e lo strutto, si presentano in fase solida e vengono chiamati GRASSI.
Il nostro organismo è in grado di sintetizzare quasi tutti i lipidi di cui necessita, tranne alcuni, denominati acidi grassi essenziali; l’acido linoleico e l’acido linolenico.
Funzioni dei lipidi:
•    Rappresentano una riserva di energia utilizzata nel digiuno
•    Formano uno strato isolante utile al mantenimento della temperatura corporea
•    Sono utili per la produzione di alcuni ormoni (es. ormoni sessuali)
•    Sono veicoli di molte sostanze nei liquidi corporei (es. vitamine liposolubili A,D,E,K)
I lipidi non si sciolgono né si disperdono in acqua ma possono farlo in presenza di saponi, grazie alla struttura stessa delle molecole dei saponi, costituite da una parte idrofila e una lipofila. Mentre infatti quest’ultima si lega alle molecole lipidiche incamerandole in una struttura sferoidale, chiamata micella, la parte idrofila resta disponibile all’esterno della micella per legarsi all’acqua, che può quindi rimuoverle insieme alle molecole di grasso ad esse legate.

 
Notifications