Le nuove tattiche subdole delle società per licenziare

le nuove tattiche subdole delle società per licenziare

al momento sono ancora salvo ma reputo la notifica data ai miei colleghi, un avviso di sfratto anche per me, nel tempo

La mia società con il tempo è diventata complessa e articolata. Prima eravamo di meno ma comunque un numero notevole e ben amalgamati. Tutti giovani e all'inizio questa è una bella cosa, vai al lavoro con piacere tutti i giorni.

Crescendo e con la bravura siamo diventati bravi al punto da farci notare da società più grandi che navigavano nello stesso mare. Siamo stati acquisiti e cominciati a essere separati in reparto con ragioni sociali diverse. Per noi non cambiava niente, lavoravamo sempre a stretto contatto e nello stesso palazzo ma legalmente le cose cambiarono decisamente anni fa. Questo senza che capissimo la reale portata del cambiamento.

Certo voi leggete solo una campana, la mia. Non ci posso fare niente. Qualche anno fa poi proprio perchè avevamo ragioni sociali e scopi commerciali diversi siamo stati divisi anche fisicamente in altre sedi della città.

Due anni fa è cominciato il primo problema, una collega senza alcuna alternativa riceve un ultimatum. Per via di determinate situazioni, immagino economiche, ma che comunque non conosco nel dettaglio, essendo lei l'unica della mia città a rappresentare un intero reparto ha dovuto scegliere. Trasferimento per continuare a tenere il posto in un altra città oppure perdita del posto di lavoro.

Beh a Dicembre questo ultimo, siamo passati ad un altro reparto. Il regalo di Natale che non ci voleva.

Dovete tutti trasferirvi a fine pandemia in una nuova città altrimenti bye bye lavoro. Niente possibilità di smartworking per loro. Non so cosa sceglieranno ciascuno, c'è ancora tempo per decidere ma quando sei padre o madre di famiglia e magari hai anche un mutuo da pagare, posso comprendere quanto questa out out possa essere devastante.

Non mi trovo ancora in questa situazione ma adesso comincio a pensare che nel giro di un anno forse due potrei essere io e il mio reparto, quello estratto a sorte per un nuovo stravolgimento. Pagare un affitto in una città più un mutuo in un altra? Non lo so, al momento non me la sento ma ci penserò quando la spada di Damocle penderà sulla mia testa.

Sono convinto che la proposta del trasferimento sia solo una soluzione pulita per mandare via la gente perchè sono quasi certo che più del 90% non se la sentirà di compiere una svolta così importante ad un età così adulta. Vedremo