La Riforma della Commedia di Goldoni: riassunto

La Riforma della Commedia di Goldoni: riassunto

Venezia, città natale di Goldoni, aveva una fiorente e ricca tradizione natale

... che le attribuiva il ruolo di capitale europea del teatro. Nel secolo che precede l'esordio goldoniano questa tradizione si era andata rafforzando, anche sulla spinta di un'originale situazione economica: la crisi dei traffici e del commerciò, che venne a galla nel Seicento, favorì la riconversione di molte imprese, desiderose di investire in nuove attività produttive, come la stampa e il teatro. Attorno al teatro, si sviluppa un vero e proprio mercato, con concorrenza tra diverse iniziative, investimenti, profitti o perdite. Non a caso si parla di imprese teatrali; e impresario è definito l'affarista che investe i propri capitali organizzando spettacoli a pagamento.

Maybe you might be interested
La Locandiera di Goldoni: riassunto e analisi

Questa diffusa civiltà teatrale ha allargato le basi del pubblico, non più ristretto al ceto aristocratico e neppure limitato alla nascente borghesia, ma ben rappresentato anche nelle classi più umili. D'altra parte il tornaconto economico proveniente dalle attività teatrali si basa sul gradimento da parte di un pubblico sempre più vasto. Di qui deriva il maggior successo di generi popolari come la commedia e il melodramma in particolare l'opera buffa ; mentre meno fortunata risulta la tragedia.

La commedia si identifica completamente con le forme imposte dal trionfo della commedia dell'arte. Secondo i modi della commedia dell'arte gli attori impersonano caratteri fissi e non recitano secondo un copione interamente scritto. Lo svolgimento dell'azione è affidato a canovacci che riportano lo sviluppo generale dell'intreccio, mentre le battute di dialogo sono abbandonate all'estro momentaneo degli attori.

Maybe you might be interested
La riforma goldoniana del teatro: riassunto

Il rischio di questa pratica teatrale è che le compagnie di comici si affidino a moduli ripetitivi, involgarendo e banalizzando le varie situazioni sceniche pur di strappare il consenso del pubblico.

Negli anni in cui Goldoni si avvicina al teatro comico, tale rischio era diventato una diffusa realtà; la commedia dell'arte attraversava una fase di involuzione, evidente soprattutto presso le compagnie meno brillanti.

Contro questo impigrimento creativo e contro questa degenerazione delle rappresentazioni si mosse Goldoni, riprendendo critiche già emerse in passato presso alcuni scrittori di teatro, ma unendole a una conoscenza del mondo teatrale e a una sensibilità ai bisogni del pubblico che conferirono alla sua riforma quel successo che altri tentativi non potevano avere. Goldoni si trova in quanto scrittore, nella condizione in cui si trovano gli impresari, in quanto organizzatori: dal successo o dall'insuccesso di un'opera dipende il guadagno o la perdita. La sua critica alla degenerazione della vita teatrale ha dunque la necessità di fare i conti con il gusto del pubblico, e non può limitarsi, a riaffermare un'idea disinteressata e superiore di arte.

 

Riforma goldoniana: riassunto

 

Maybe you might be interested
Goldoni: riassunto della vita e opere

Maybe you might be interested
Carlo Goldoni: vita e la riforma del teatro

Maybe you might be interested
Goldoni e La Locandiera

Maybe you might be interested
Carlo Goldoni: riassunto della vita e opere

Maybe you might be interested
Carlo Goldoni, la vita: riassunto

Maybe you might be interested
La commedia dell’arte e Goldoni