We use cookies to track usage and preferences

La proprietà e i diritti reali di godimento: riassunto

La proprietà e i diritti reali di godimento: riassunto

I diritti reali rappresentano una tipologia specifica di diritti soggettivi

Si definiscono reali perché sono diritti che l’uomo esercita su dei beni “res” in latino. I diritti reali possono essere esercitati:
- Su beni propri (diritto di proprietà)
- Su beni altrui (diritto di superficie, usufrutto, enfiteusi, abitazione, servitù)
I beni altrui si definiscono anche diritti reali minori o di solo godimento.
DIRITTO DI PROPRIETÀ - Nel nostro ordinamento giuridico i principi che riguardano la proprietà sono incorporati nell’articolo 42 della Costituzione: ” La proprietà è pubblica o privata. I beni economici appartengono allo Stato, ad enti o a privati.”
L’articolo riguardo alla proprietà privata stabilisce che viene riconosciuta dalla legge che ne determina i modi di acquisto, di godimento e i limiti allo scopo di assicurarne la funzione sociale (tutelare la collettività) e di renderla accessibile a tutti.
La normativa costituzionale viene integrata dall’articolo 832 del codice civile che specifica meglio questo diritto: “Il proprietario ha diritto di godere e disporre dei suoi beni in modo pieno ed esclusivo, entro i limiti e con l'osservanza degli obblighi stabiliti dall'ordinamento giuridico”
L’analisi permette di individuare nell’articolo i seguenti punti principali:
              - Facoltà di godimento             
              - Facoltà di disposizione
              - Pienezza
              - Esclusività      
              - Vincoli imposti dalla legge
FACOLTÀ DI GODIMENTO: consiste nell’utilizzo materiale del bene.
Il proprietario può decidere se, come e quando disporre del bene; per ricavarne la massima utilità. Lo stesso proprietario può anche trasformare o distruggere il proprio bene.
FACOLTÀ DI DISPOSIZIONE: consiste nell’utilizzo giuridico del bene.
Il proprietario può compiere atti giuridici (come il contratto o il testamento) riguardanti il suo bene: venderlo, prestarlo o donarlo.
PIENEZZA: la facoltà di godimento e di disposizione possono essere esercitate in modo pieno, senza subire restrizione se non previste dalla legge.
ESCLUSIVITÀ: la facoltà di godimento e di disposizione non possono subire interferenze da terzi.
I LIMITI
Il diritto di proprietà non è più inviolabile ma viene sottoposto a dei limiti:
- Limiti imposti nell’interesse pubblico
- Limiti imposti nell’interesse privato
Per favorire i rapporti di buon vicinato disciplina urbanistica, vincoli paesaggistici e ambientali, espropriazione ecc.
LIMITI DI INTERESSE PUBBLICO:
-    Limiti imposti dalla legislazione urbanistica: vincoli imposti dai regolamenti edilizi, pgt (piano di governo del territorio), permessi di costruire, ecc… allo scopo di garantire un assetto razionale del territorio. (regolamento comunale: come costruire in base alla caratteristiche già presenti)
-    Limiti riguardanti la proprietà agraria:  bonifiche, trasformazione dei latifondi, utilizzo razionale del terreno, vincoli idrogeologici.
-    Vincoli paesaggistici e ambientali.

 
Following pages
Storia dell’arte del 700: Rococò e Neoclassicismo
Storia dell’arte del 700: Rococò e Neoclassicismo
Illuminismo: riassunto del contesto storico
Illuminismo: riassunto del contesto storico
Publio Ovidio Nasone: vita e opere
Publio Ovidio Nasone: vita e opere
Purgatorio, canto 16: analisi
Purgatorio, canto 16: analisi
Seneca, sintesi
Seneca, sintesi
Gustav Klimt, vita e opere: riassunto
Gustav Klimt, vita e opere: riassunto
Riassunto su Hitler e la Shoah
Riassunto su Hitler e la Shoah
Trasmissione colinergica nel sistema nervoso periferico in sintesi
Trasmissione colinergica nel sistema nervoso periferico in sintesi
Orlando Furioso: caratteri generali
Orlando Furioso: caratteri generali