We use cookies to track usage and preferences

L’amico ritrovato, Fred Uhlman: recensione

L’amico ritrovato, Fred Uhlman: recensione

Nel 1932 a Stoccarda due sedicenni diventano amici inseparabili

Sono Hans Scwarz, borghese ebreo, e Konradin von Hohenfels, aristocratico; sono compagni di liceo e il loro legame si stringe davvero in fretta e sempre più intensamente. Insieme condividono i loro sogni e le loro speranze, espongono le loro idee e da queste tracciano le loro ipotesi sulla vita e sul suo valore. Ma purtroppo in un anno tutto cambia: Hitler è salito al potere, e l’antisemitismo ormai dilaga in tutta la Germania, la vita di Hans a scuola diventa quasi impossibile , e soprattutto anche Konradin si stacca da lui. Poi Hans viene mandato in America dai genitori, che scamperanno gli orrori dell’Olocausto solo perché il padre decide di aprire il gas mentre la moglie dorme. Hans in America si sposa, diventa un ottimo cittadino, e cerca di dimenticare. Ma un giorno un uomo si presenta alla sua porta chiedendogli dei fondi per il liceo di Stoccarda dove aveva studiato,e con la richiesta lascia anche un volantino con i caduti. E così Hans è costretto a ricordare e, alla fine, legge il nome di Konradin, e vicino al suo nome la frase “Implicato nel complotto per uccidere Hitler. Giustiziato.”
Così egli, immaginariamente, si riconcilia con il suo carissimo vecchio amico.
Nel romanzo esiste coincidenza tra fabula e intreccio, perché il narratore racconta ciò che gli è accaduto in ordine cronologico.
Personaggi. Protagonista: Hans. Personaggio principale: Konradin. Personaggi secondari: Schulz e Bollacher, il professor Pompetzki, la madre di Konradin, il padre di Konradin e i genitori di Hans.
Descrizione:
-Hans: è un ragazzo di sedici anni molto speranzoso, pieno di sogni, passioni, progetti. A mio avviso lui e Konradin sono due persone uguali, e forse mi stupisce anche, perché un po’ li invidio: così pieni di progetti e speranze. A quel tempo lo erano tutti i ragazzi, invece ora sono sempre meno i ragazzi che a sedici anni non riescono a vivere e a programmarsi la vita… se non hanno una sigaretta, o una pasticca. Hans era dunque molto interessato a scoprire la vita e ad assaporarla, adorava collezionare monete che fu felice di mostrare a Konradin durante le innumerevoli visite. Hans è un ragazzo intelligente e sveglio; ha molti dubbi e cerca di trovare delle risposte nel suo amico, e questa è una dote veramente importante, a mio avviso, per un amico. È figlio di borghesi, non si lamenta della sua vita, anche se dimostra di essere molto poco legato ai genitori, infatti afferma ripetutamente di aver respinto i tentativi della madre di entrare nel suo cuore. 
Penso che un Ebreo che ha vissuto più o meno come Konradin ha avuto molte occasioni di pensare alla vita in generale e al suo significato, visto che gli è passato sotto gli occhi e ha vissuto, anche se non completamente, il dramma del nazismo. Penso che viverlo abbia cambiato radicalmente la sua vita e che lui, cresciuto, l’abbia definita senza senso anche per questo. Perché è stato il nazismo a negargli… tutto.
-Konradin: ripeto che Hans e Konradin erano due ragazzi molto simili, infatti anche Konradin era pieno di speranze e sogni, e cercava un amico con cui condividerli, insieme a dubbi e preoccupazioni. Hans lo descrive come un ragazzo dal portamento fiero, pieno di sicurezza, dall’aria aristocratica e un po’ altezzosa, biondo. Possedeva abiti che ben differivano da quelli degli altri alunni, anzi, li faceva sembrare più poveri e trasandati. 

 
Following pages
TLC zafferano
TLC zafferano
Tema svolto sulla Prima guerra mondiale: cause e conseguenze
Tema svolto sulla Prima guerra mondiale: cause e conseguenze
Verga: vita e opere riassunto
Verga: vita e opere riassunto
La città della gioia di Lapierre
La città della gioia di Lapierre
Catullo, carme 101
Catullo, carme 101
La vedova e il pappagallo, di Virginia Woolf
La vedova e il pappagallo, di Virginia Woolf
Teocrito
Teocrito
Socrate e La Filosofia Come Ricerca
Socrate e La Filosofia Come Ricerca
Riassunto: la scoperta dei nuovi mondi
Riassunto: la scoperta dei nuovi mondi