Il problema organizzativo e l’organizzazione aziendale

Il problema organizzativo e l’organizzazione aziendale

L’ORGANIZZAZIONE. IL PROBLEMA ORGANIZZATIVO NELL’ECONOMIA AZIENDALE.

• scelta strategica: determina cosa (a quali attività dedicarsi);

• scelta organizzativa: determina come (modalità con cui dividere e coordinare le attività tra i soggetti).

Entrambe le scelte devono rispondere a cambiamenti esogeni: del mercato (cambiamento della domanda), dell'ambiente istituzionale (regole) e delle tecniche.

Organizzazione: → scienza del coordinamento di attività interdipendenti (dipendono l'una dall'altra):

• bisogna scegliere le configurazioni: aggregando le attività (divisione del lavoro) e coordinandole in base alla natura dell'interdipendenza.

• bisogna valutare l'efficienza e l'efficacia (devono raggiungere determinati risultati).

Le interdipendenze:

1. per accumulazione (interdip. semplice): non c'è dipendenza diretta tra le attività, ma sono interdipendenti perché ogni attività da un contributo (basso) al tutto, e ciascuna è sostenuta dal tutto;

2. sequenziale (interdip. complessa): rapporto diretto, perché l'output di un'attività è l'input di quella dopo;

3. reciproca/intensiva (interdip. extracomplessa): gli output di un'attività sono gli input di ogni altra, oppure le attività devono essere svolte contemporaneamente e adattate in tempo reale all'andamento delle altre.

Sono ordinate in base alla difficolta di coordinamento:

Coordinamento: regolazione efficace/efficiente delle interdipendenze:

Aggregazione delle attività: assegnare due attività interdipendenti allo stesso soggetto (es: cameriere cucina in prima persona i piatti che ordina). Si perdono i vantaggi della differenziazione (specializzazione).

Divisione delle attività: deriva dall'aggregazione, lo svolgimento di alcune attività è a capo a qualcuno, e lo svolgimento di altre interdipendenti è a capo a qualcun altro. Questo facilita il coordinamento tra attività aggregate, ma complica il coordinamento tra attività divise. Trade-off (scambio) tra divisione e aggregazione: vantaggi e svantaggi (più costi). Perciò bisogna aggregare attività fortemente indipendenti e dividere quelle con interdipendenze più deboli.

La circonferenza goniometrica
La circonferenza goniometrica
Romanico toscano: caratteristiche
Romanico toscano: caratteristiche
Esistenzialismo in filosofia, riassunto
Esistenzialismo in filosofia, riassunto
Serialità: significato
Serialità: significato
Introduzione alla chimica del Carbonio
Introduzione alla chimica del Carbonio
Basilica paleocristiana: riassunto
Basilica paleocristiana: riassunto