Gli anziani: riassunto

Gli anziani: riassunto

L’invecchiamento della popolazione è dovuto alla diminuzione delle nascite, aumento dell’età media di vita e al miglioramento della qualità della vita

L’invecchiamento demografico è uno dei più grandi cambiamenti del nostro tempo ed è una sfida importante per la pubblica amministrazione, anche se le tendenze nazionali sono ammortizzate dai fenomeni migratori.
Bisogna sottolineare una variazione in passato la “terza età” si riferiva a tutti coloro che avessero compiuto i 60 anni d’ età oggi la soglia si è spostata oltre i 65.Ovviamente il dato anagrafico non basta per realizzare una classificazione in quanto nella realtà troviamo “ molti modi per essere anziani”; alcuni “ anziani anagrafici” non sembrano o non si sentono vecchi e in realtà non lo sono. Accanto a questi si trovano però anziani in condizioni di difficoltà, di parziale o totale non autosufficienza.

In quest’ ambito a compresenza di problematiche di tipo sanitario e sociale ha pertanto richiesto di attivare servizi integrati, l’integrazione socio- sanitaria è in tal senso una delle sfide più importanti nell’ attivazione della rete dei servizi.
La risposta tradizionale è più diffusa ritenuta “ quasi “ naturale è stata per lungo tempo l’ istituzionalizzazione dell’ anziano, ovverosia il cosiddetto “ ricovero” nelle case di riposo.
Negli anni Settanta si fece strada l’ idea di poter rispondere ai bisogni della popolazione anziana in difficoltà anche non ricorrendo all’ accoglienza  in strutture totalizzanti. Si cominciò  a pesare di poter lasciare gli anziani della propria casa fornendo loro l’ opportuno sostegno e supporto. Tramite l’ istituzione di un0 assistenza domiciliare che li aiutasse nei lavori domestici,nella cura della persona, nello svolgimento di pratiche burocratiche e nell’effettuazione della spesa.

Nel tempo questi interventi sono stati integrati da alcune prestazioni di tipo sanitario svolte da personale infermieristico.
Ci fu dunque l’ esigenza di creare strutture più ridotte per rendere l’ ambiente più “umanizzante” ma comunque capace di offrire prestazioni di tipo sanitario.
Per definire i vari servizi presenti è possibile far riferimento al Progetto- obiettivo Tutela della salute degli anziani a cui le Regioni fanno riferimento per legiferare in materia. Gli obbiettivi sono quelli di evitare l’istituzionalizzazione che emargina l’ anziano, di aumentare l ‘ offerta d’ assistenza domiciliare per gli anziani no autosufficienti, aumentare i servizi residenziali non ospedalieri e inoltre è sottolineata la necessità di interventi personalizzati.