Fichte e Rivoluzione francese: riassunto

Fichte e Rivoluzione francese: riassunto

Quadro culturale: Le ripercussioni della Rivoluzione francese sugli ambienti intellettuali

.... della Germania (Prussia) furono notevoli: Herder, Schiller, Kant, Fichte...erano convinti che il miglior sistema civile fosse quello repubblicano, ma dopo la decapitazione di Luigi XVI e l'ascesa al potere dei giacobini la maggioranza degli intellettuali mutò atteggiamento. Nel suo progetto filosofico Per la pace perpetua (1795), Kant si preoccupò di distinguere "democrazia" da "giacobinismo", evitando con cura (come peraltro aveva già fatto in precedenza) di dare al suo pensiero politico un contenuto pratico rivoluzionario. Allo stesso modo si erano comportati Schiller, Goethe, von Humboldt, Hegel... Per costoro la transizione a strutture borghesi della società andava affidata a una lenta evoluzione promossa dalle riforme dei sovrani, senza il concorso delle masse popolari. Goethe ed Hegel espressero simpatie per il sistema napoleonico almeno sino al 1815.



FICHTE RIASSUNTO: IL MOVIMENTO ROMANTICO - Anche il movimento romantico (letterario e filosofico) che, sorto intorno al 1794, faceva capo a nomi prestigiosi come F. e A.W. Schlegel, Tieck, Novalis, Schleiermacher, Schelling, era dello stesso avviso (con l'unica eccezione, forse, del primo F. Schlegel). Nonostante questo, resta indubbia l'influenza della Rivoluzione francese sulla grande produzione di idee filosofiche sviluppatasi in Germania a partire dalla fine del XVIII sec., soprattutto per quanto riguarda i concetti sociali, politici e giuridici. Come ebbe a dire Marx, la Germania partecipava solo col "pensiero" alla rivoluzione che in Francia si viveva praticamente.
I migliori intellettuali della Germania, sia in campo letterario che filosofico, erano imbevuti delle stesse idee della borghesia rivoluzionaria europea; solo che la situazione storica della nazione costringeva il loro pensiero a sublimarsi sul piano letterario e speculativo, dove però avverrà una vera e propria rivoluzione. Il criticismo storico della coscienza borghese, che nelle condizioni radicali della Francia assunse una forma nettamente materialistica, nell'immatura situazione tedesca potrà esprimersi solo indirettamente, sul piano della filosofia, attraverso la critica al dogmatismo, l'elaborazione di un nuovo metodo filosofico (la dialettica), l'astratta proclamazione di una nuova concezione della storia e dell'uomo, la formulazione di nuovi principi etici, di nuove idee sulla dignità della persona.



FICHTE E KANT - La Germania aveva conosciuto l'Illuminismo con Wolff, che aveva volgarizzato le concezioni di Leibniz, ma l'Aufklärung tedesco non era freddamente razionalista, né si sentiva legato a problemi politici, quanto semmai a problemi morali e religiosi. Lo Sturm und Drang, ad es., è chiaramente anti-intellettualista e anti-cosmopolita. La filosofia di Kant era caduta, in tal senso, come un fulmine a ciel sereno: essa chiudeva l'epoca dell'Illuminismo e apriva quella romantica, ponendo sul tappeto una serie di problemi assolutamente nuovi. Oggetto di grande interesse nei circoli intellettuali progressisti restava infatti la filosofia di Kant, che nel 1790 aveva concluso il ciclo delle tre opere maggiori.

Maybe you might be interested
Maybe you might be interested
Maybe you might be interested
Following pages
Le Crociate: riassunto di storia
Le Crociate: riassunto di storia
Wittgenstein, Tractatus logico-philosophicus riassunto
Wittgenstein, Tractatus logico-philosophicus riassunto
Spinoza: dolore della finitezza, nostalgia dell’eterno.
Spinoza: dolore della finitezza, nostalgia dell'eterno.
Fichte, riassunto pensiero
Fichte, riassunto pensiero
Virgilio, Le Bucoliche: ecloga 1 traduzione
Virgilio, Le Bucoliche: ecloga 1 traduzione
relazione de "i malavoglia"
relazione de "i malavoglia"
Spinoza: riassunto
Spinoza: riassunto
taglio per inviluppo
taglio per inviluppo
Umanesimo e Rinascimento - Riassunto storia
Umanesimo e Rinascimento - Riassunto storia