We use cookies to track usage and preferences

Dialogo sul Boccascena

Dialogo sul Boccascena

È la domanda con cui l’autore apre la sua riflessione sull’arte

riflessione volta a precisare il valore ed il campo d’azione di questa antica zona dell’espressione/esperienza umana soggetta, come del resto tutto in epoca post-moderna, a nuove definizioni. Un’indagine volta essenzialmente ad «arrivare all’essenza del teatro stesso, alla sua radice ermeneutica, a quel senso profondo che la generalizzazione della nozione di spettacolo ha inevitabilmente coperto» (dalla Premessa a cura dell’Autore). Il lavoro di Angelo Franzone attinge a una vasta letteratura critica sull’argomento per articolare una riflessione con una duplice funzione: recuperare il senso originario del “fare Teatro” e reinterpretare, alla luce degli ultimi sviluppi, il Teatro rispetto al nuovo contesto mediatico.
In quest’ottica, fondamentale distinzione, evidente già in prima battuta, è quella tra (senso della) teatralità e (senso del) Teatro: nella sua accezione più profonda infatti, quest’ultimo è, per prendere in prestito le parole del drammaturgo Ennio Flaiano, “tutto fuorché spettacolo”..
Following pages
La forma dell’acqua
La forma dell’acqua
Ho gettato Dio in pattumiera
Ho gettato Dio in pattumiera
Le fiamme di Toledo
Le fiamme di Toledo
Cadde l’angelo
Cadde l’angelo
Il sillogismo imperfetto
Il sillogismo imperfetto
Puoi dire addio al sonno
Puoi dire addio al sonno
1938 - 1948. Uno spezzone di vita
1938 - 1948. Uno spezzone di vita
Come una tempesta
Come una tempesta
Supermarket
Supermarket